In tanti al flash mob “Allattiamo insieme”

Pubblicata il 6 ottobre 2018

Vai alla sezione Salute »

In tanti al flash mob “Allattiamo insieme”
Imola. Una festa piena di allegria e di colori quella del 6 ottobre mattina al Centro Cittadino, dove mamme e bimbi, ma anche tanti papà, si sono ritrovati per la sesta edizione del flash mob “Allattiamo insieme”, che si è svolto simultaneamente in tante piazze della nostra regione. L'iniziativa, promossa per il sesto anno consecutivo dalla Regione Emilia-Romagna (Assessorato politiche per la salute e Assessorato politiche sociali) in collaborazione con le Aziende sanitarie locali, si inserisce nell'ambito delle manifestazioni legate alla Settimana Mondiale dell'Allattamento materno (1-7 ottobre) che quest'anno ha per slogan “Allattamento, base per la vita”

L'allattamento contribuisce infatti a prevenire ogni forma di malnutrizione, con effetti positivi – e duraturi nel tempo – su bimbi e mamme. Già i primi momenti sono fondamentali per un buon inizio, per questo è importante rispettare alcune “condizioni”: tenere accanto a sé, “pelle a pelle”, il proprio bambino, anche quando nasce in seguito a un cesareo; favorire il rooming in, sempre praticato al Santa Maria della Scaletta, che consiste nel lasciare il neonato in camera con la mamma il più possibile fin dalle prime ore dopo il parto. È utile, inoltre, proprio nei giorni di avvio dell'allattamento, privilegiare nella madre la posizione semi-reclinata, sia perché più comoda, sia perché favorisce le naturali “competenze” del neonato e lo porta ad attaccarsi senza provocare dolore o problemi al seno materno.

Sul territorio regionale l'allattamento al seno completo, cioè latte materno con eventuali aggiunte di liquidi non nutritivi, come acqua e tisane, nel 2017 è stato praticato dal 57% delle donne a tre mesi dal parto (era il 55% l'anno precedente) e dal 43% a cinque mesi (era al 37%). L'Emilia-Romagna è tra le poche regioni in Italia a rilevare sistematicamente la prevalenza di allattamento al seno, in maniera del tutto informatizzata grazie all'anagrafe vaccinale regionale. Le indagini si svolgono da marzo a novembre negli ambulatori vaccinali delle Aziende Usl. Un metodo, questo, avviato nel 2015 e che si è consolidato, permettendo non solo di raccogliere informazioni su un campione molto rappresentativo di lattanti (37.768 nel 2017), ma anche di integrare dati provenienti da fonti diverse.

Quest'anno, in particolare, l'analisi ha riguardato l'associazione fra utilizzo del latte artificiale e rischio di ricevere prescrizioni di antibiotici nei primi due anni di vita del bambino: i dati regionali confermano che i lattanti nutriti sia con latte materno che artificiale a 5 mesi di vita sono soggetti a un 9% di prescrizioni di antibiotici in più rispetto ai lattanti che ricevono solo latte materno. Il rischio aumenta ulteriormente nei bambini che a cinque mesi vengono nutriti solo con latte artificiale: 12% di prescrizioni di antibiotici in più rispetto ai piccoli nutriti esclusivamente al seno.

All'iniziativa imolese, organizzata dall'Ausl in collaborazione con il Comune di Imola hanno partecipato molte giovani coppie con i loro piccoli, le Ostetriche dell'Ausl di Imola, la presidente dell'Associazione Perledonne Maria Rosa Franzoni e l'assessora al Welfare del Comune Ina Dhimgjini.
Un momento di allegria e tante testimonianze sugli innumerevoli vantaggi della pratica dell'allattamento al seno, che favorisce la salute di mamma e bimbo, il rapporto affettivo e la cui diffusione è di fondamentale contrasto alla malnutrizione e alla mortalità infantile, costituendo una premessa necessaria per uno sviluppo socialmente ed economicamente sostenibile.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy