Comitato Costituzione: preoccupazione per i fatti di Riace e Lodi

Pubblicata il 16 ottobre 2018

Vai alla sezione Cronaca »

Comitato Costituzione: preoccupazione per i fatti di Riace e Lodi
Faenza. La delibera firmata dal dipartimento immigrazione del ministero dell'Interno, che ordina la chiusura definitiva (a Riace) di tutti i progetti di accoglienza migranti (con relativo trasferimento di questi ultimi), e la firma da parte del sindaco leghista di Lodi di un regolamento secondo cui i bambini extracomunitari vengono tagliati fuori dal servizio mensa e scuolabus, che spetterebbero ad ogni alunno, hanno preoccupato non poco il “Comitato per la valorizzazione e la difesa della Costituzione” di Faenza, che, dichiarandosi indignato e preoccupato, ha cercato di fare sentire la propria voce, affermando tramite nota stampa che “tali scelte ledono i principi fondamentali della nostra Carta Costituzionale, in particolare l'art. 2 dove si afferma che 'La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale'.”

(Annalaura Matatia)

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy