Sull'emergenza gattile interviene la sindaca: "Stiamo lavorando a un nuovo bando"

Pubblicata il 25 ottobre 2018

Vai alla sezione Cronaca »

Sull
Imola. Il grido di allarme delle operatrici del gattile preoccupate di non riuscire a far fronte alle tante emergenze (sterilizzazioni delle colonie feline non più controllate dalle "gattare", spese per i medicinali e il cibo ha sortito una prima reazione della sindaca Manuela Sangiorgi.

"Fin dalla data dell'insediamento in municipio della nuova amministrazione c'è stata un'attenzione costante all'indirizzo della tematica, supportata da un incontro conoscitivo nella casa comunale, un paio di sopralluoghi in loco e la continua interazione tra le parti attraverso la consigliera delegata Federica Boccia - specifica la sindaca -. Premesso che l'art. 5.2 del capitolato di gara, redatto e sottoscritto con la precedente amministrazione comunale Manca, esplicita chiaramente che 'l'aggiudicatario nulla avrà a pretendere in caso di aumento del numero di gatti' e che nello stesso capitolato non è prevista alcuna forma di ampliamento della somma già prevista per il bando, che prevede una remunerazione annua corpo comprensiva (ad oggi di euro annui 77.500, iva esclusa – sono presenti circa 200 animali nella struttura più 581 gatti nelle colonie feline stando agli ultimi censimenti effettuati), stiamo valutando la possibilità di accedere al conto vincolato per il gattile, derivante dai lasciti ereditari, purtroppo non utilizzabile per le spese correnti".

"Rimarchiamo che da parte della nostra Amministrazione c'è tutta la volontà, sempre manifestata, di supportare la salvaguardia del gattile utilizzando anche i sopra menzionati lasciti testamentari (quelli aventi come indicazione “gattile di Imola” e gestiti dal Comune attraverso la creazione di conti correnti vincolati perché le donazioni ed i lasciti intestati direttamente all'Impresa Sociale Gatto Nero Soc.Coop. sono a libera disposizione della stessa) - conclude la Sangiorgi - ed individuando un modo consono alle regole amministrative vigenti per sanare le difficoltà dettate dal reale e rilevante aumento della colonia felina e conseguenti spese (identificazione tramite microchip, sterilizzazioni…) riconoscendo il reale valore del lavoro quotidianamente svolto a supporto dei nostri amici a quattro zampe. Inoltre, l'Amministrazione comunale sta lavorando, in una comunione d'intenti partecipativa comprendente anche l'Ausl, alla redazione di un nuovo regolamento e di un nuovo bando tematici, considerando le varie criticità evidenziate proprio dalla stessa Impresa Sociale Gatto Nero Soc.Coop, della quale ci sorprende la manifesta presa di posizione preventiva mezzo stampa, relativa alla dichiarata rinuncia alla partecipazione al prossimo bando gestionale, senza conoscerne i dettagli attualmente in fase di elaborazione".

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy