I sindacati sfoderano l'ascia di guerra contro il Circondario

Pubblicata il 5 novembre 2018

Vai alla sezione Economia e Lavoro »

I sindacati sfoderano l
Sindacati uniti all'attacco del Circondario. In una lettera firmata da tutti i sindacati dei dipendenti (Cisl-Fp, Csa Regioni Autonomie Locali, Diccap Sulpm, Fp-Cgil e Uil-Fpl) arrivano una serie di rivendicazioni riguardo al trattamento dei dipendenti.

"Il Circondario ignora le richieste di incontro dei sindacati: L'amministrazione si sta rendendo responsabile del mancato accordo decentrato 2018 e del fatto che i lavoratori del Circondario resteranno senza produttività o con briciole di essa, a fronte di funzioni specifiche svolte regolarmente per tutto l'anno - scrivono le organizzazioni sindacali dei dipendenti pubblici -. Intanto la burocrazia procede, come se nulla fosse, attivando variazioni di bilancio per i trasferimenti dei fondi del personale dai Comuni (devono essere iscritti entro novembre) che andranno a influire sulla produttività dei lavoratori dei Comuni associati, e senza alcuna informazione ai sindacati. Producendo quindi danni economici anche ai dipendenti dei comuni. Invitiamo i sindaci dei comuni del circondario a sospendere, fino alla discussione col sindacato, i suddetti trasferimenti. Se non otterremo risposte entro il 15 di novembre sarà indetto lo stato di agitazione. Il tempo non c'è più, è ormai scaduto. Intanto saranno organizzatte le assemblee del personale interessato".

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy