Pm: ancora troppi alla guida con il cellulare e trovate anche assicurazioni false

Pubblicata il 17 novembre 2018

Vai alla sezione Cronaca »

Pm:
Imola. Fra mancate revisioni, auto senza assicurazione e uso irregolare del cellulare alla guida, in un mese e mezzo, dall'1 ottobre al 15 novembre, la Polizia municipale ha elevato ben 228 sanzioni, con una media di 5 sanzioni al giorno. Queste tre tipologie di violazione alle norme di comportamento sono state registrate nell'ambito dei costanti controlli effettuati dalla Polizia Municipale sul versante della sicurezza stradale e della verifica della regolarità della documentazione.

Veicoli che circolano privi di assicurazione RCAuto – Nei suddetti 45 giorni gli agenti della Polizia Municipale hanno rilevato 72 infrazioni all'art. 193 del Codice della Strada - Circolazione con veicolo privo di copertura assicurativa -. Ai 72 automobilisti, rei di avere circolato con un veicolo privo di assicurazione RCAuto, è stata applicata la sanzione prevista, che prevede il pagamento di una sanzione amministrativa di 849 euro ed il sequestro amministrativo del veicolo. Purtroppo in alcuni casi gli agenti della Polizia Municipale di Imola si sono imbattuti in automobilisti che avevano stipulato contratti assicurativi on-line, che si sono poi rivelati falsi. La Polizia municipale si raccomanda quindi di “…adottare le opportune cautele nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, soprattutto se di durata temporanea, verificando, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell'attività assicurativa e di intermediazione assicurativa”, consultando sul sito www.ivass.it: gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la Rc auto); l'elenco degli avvisi relativi ai casi di contraffazione, società non autorizzate e siti non conformi alla disciplina sull'intermediazione; il Registro Unico degli intermediari e l'elenco degli intermediari dell'Unione europea.

Mancata revisione periodica dei veicoli – Unitamente ai controlli relativi alla copertura assicurativa, la Polizia Municipale continua ad effettuare anche quelli relativi alla effettuazione delle revisioni periodiche dei veicoli circolanti su strada. Come già ampiamente riportato, la revisione periodica obbligatoria dei veicoli a motori garantisce ai cittadini maggiore sicurezza sulle strade e migliore tutela dell'ambiente. Dall'1 ottobre al 15 novembre sono stati controllati e sanzionati ben 110 mezzi per mancata revisione periodica con una media di oltre 2 veicoli al giorno. La violazione all'art 80 del Codice della strada (revisione periodica) prevede una sanzione amministrativa da 169 euro e la sospensione della circolazione del veicolo, fino all'effettuazione della revisione. Si ritiene opportuno ricordare che la prima revisione, in base alla periodicità prevista per il tipo di veicolo, va fatta entro la fine del mese di immatricolazione del veicolo riportato sulla carta di circolazione (rigo I). Per esempio, se un'autovettura è stata immatricolata il 17 febbraio 2018, la prima revisione dovrà essere fatta entro il 28 febbraio 2022. Le revisioni successive, invece, vanno fatte entro la fine del mese in cui è stata fatta la revisione precedente, sempre in base alle regole di periodicità previsto per il tipo di veicolo da revisionare. Per esempio, se una autovettura è stata revisionata l'11 ottobre 2018, la revisione successiva dovrà essere fatta entro il 31 ottobre 2020. Nulla vieta, ovviamente, di anticipare il mese della revisione. Bisogna solo ricordare, in quel caso, che l'anticipo diventa la nuova scadenza per il futuro.

Utilizzo irregolare del cellulare alla guida - Ancora troppo spesso, poi, si assiste ad un utilizzo non regolare del cellulare alla guida, che rappresenta, purtroppo, una delle principali fonti di “distrazione”, causa di incidenti stradali. Sono state 46, in pratica 1 al giorno di media, le sanzioni che la Polizia Municipale di Imola ha elevato per l'uso scorretto del telefono cellulare alla guida nel periodo dall'1 ottobre al 15 novembre. Si ricorda inoltre che l'art. 173 del Codice della Strada prescrive che durante la marcia è vietato al conducente di far uso di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore. È consentito l'uso di apparecchi a viva voce (che non richiedono per il loro funzionamento l'uso delle mani) o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie. Quindi è vietato l'uso del telefono cellulare anche nel caso in cui sia attivato il viva voce, ma si sorregga il cellulare con la mano, indipendentemente che lo si porti o meno all'orecchio.
La violazione di questo divieto comporta una sanzione amministrativa da 161 ed una decurtazione di 5 punti dalla patente di guida; inoltre, nel caso in cui il conducente incorra in due di queste infrazioni in un biennio, è prevista la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi.

Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.IVA 02226881205
© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy