Fondo per l'affitto, contributi a tutta la graduatoria, soddisfatti i sindacati

Pubblicata il 12 dicembre 2018

Vai alla sezione Politica »

Fondo per l
Imola. Tutte le famiglie ammesse nella graduatoria del “Fondo per la locazione per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione” riceveranno un contributo. La buona notizia è il risultato dell'impegno che l'Amministrazione comunale ad ottobre si era impegnata a raggiungere e che oggi è diventato realtà.

La giunta comunale ha infatti trovato, nel proprio bilancio, con un'apposita variazione, le risorse aggiuntive destinate a potenziare il “fondo locazione”, per il pagamento dei canoni d'affitto per il 2017 e nei giorni scorsi ha deliberato di stanziare per il suddetto “Fondo locazione” l'ulteriore somma di  179.492,8 euro quale quota aggiuntiva da destinare all'Asp, che va a sommarsi a quella stanziata dalla precedente amministrazione comunale nel dicembre 2017. Inoltre, la giunta ha deliberato di destinare al finanziamento del suddetto fondo l'ulteriore somma di 21.235,32, euro già previsti nella quota assegnata ad Asp e finanziati con i fondi del 5 per mille Irpef, a cui si aggiungono ulteriori 14.966,16 euro di accontamento Asp del 2016.

Con queste risorse aggiuntive, la giunta ha deliberato “di riconoscere un contributo a tutti coloro che risultano ammessi in graduatoria assegnando a ciascun nucleo un contributo uguale per tutti e comunque non superiore alle tre mensilità”. Questo significa che riceveranno un contributo di 930 euro circa anche le 241 famiglie che, pur avendo i requisiti previsti dal bando, erano rimaste escluse dalla precedente distribuzione, causa le limitate risorse inizialmente a disposizione. Va detto che parte della spesa è finanziata anche con contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola nell'ambito del progetto “Contro la crisi: un sostegno concreto alla famiglie per il diritto allo studio ed alla casa - Anno 2018”, alla quale l'Amministrazione comunale rivolge un ringraziamento.
A gestire le suddette risorse, che in totale ammontano a 215.694,28 euro sarà l'Asp del Circondario, che farà ogni sforzo per bonificare le somme ai beneficiari entro Natale.

“Ringraziamo sia gli uffici comunali che l'Asp perché abbiamo lavorato in sinergia per questo importante risultato. Rispetto alla possibilità di soddisfare solo alcuni nuclei familiari, la concreta possibilità oggi di soddisfarli tutti rappresenta un impegno concreto a favore delle fasce più deboli e richiedenti il supporto dell'ente locale” dichiara da parte sua Ina Dhimgjini, assessore Sanità e Welfare del Comune di Imola.

Sul fronte del contributo per l'affitto dunque, come stabilito nell'accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil sono state stanziate le risorse necessarie per dare risposta alle 356 domande accolte. Nel dettaglio 115 domande sono state coperte con le risorse regionali (124.048 euro, a cui si aggiungono il 15%, ovvero 18.607 euro, di fondi comunali come previsto dalla normativa regionale), mentre le restanti 241 domande verranno soddisfatte attraverso una variazione di bilancio con la quale si destinano al contributo per l'affitto 200.728 euro a cui si aggiungono 14.966€ che sono accantonamenti Asp del 2016.

"Siamo soddisfatti che siano state destinate al contributo per l'affitto le risorse stabilite nell'accordo con i sindacati – dichiarano Mirella Collina (Cgil), Danilo Francesconi (Cisl) e Giuseppe Rago (Uil) -, a testimonianza che i 200mila euro di stanziamento richiesti dalle parti sociali erano necessari ed era possibile reperirli nell'ambito del corrente bilancio, tanto è vero che sono poi diventati 214mila circa. Ribadiamo l'importanza del confronto e del valore della concertazione praticata nella gestione delle relazioni sindacali e nella costruzione del bilancio di previsione 2019 per il quale il sindaco ha anticipato che saremo chiamati a confrontarci a metà gennaio. In attesa dell'approvazione prevista a fine febbraio, l'Amministrazione applicherà un esercizio provvisorio. Per noi resta di primaria importanza confrontarci sui temi inerenti le tariffe dei servizi scolastici, le politiche abitative, le politiche sociali e le rette dei servizi alla persona, gli investimenti e le attività produttive, temi su cui chiediamo all'Amministrazione comunale di essere interpellati per tutelare i cittadini, in particolare le fasce più deboli, e la loro qualità della vita".



Condividi questa notizia

facebook twitter linkedin google email
Tutte le sezioni
Notizie per località
Credits
Editore Xaiel srl
Via Rio Palazzi, 37
40026 Imola (BO)
direttore@leggilanotizia.it

P.Iva 02226881205
Codice Destinatario: M5UXCR1


© Copyright 2011 Xaiel srl.
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Testata registrata presso il Tribunale di Bologna n.8167 del 16 marzo 2011. Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione n. 15545

Questo sito è interamente gestito con il CMS i-Plug
Realizzazione sito:
Punto Triplo Srl

Cookie Policy
Informativa Privacy