Imola. Elettronica Santerno, azienda imolese leader nella progettazione e produzione di inverter per l'industria nei settori dell'automazione e dei sistemi per l'energia rinnovabile, ha siglato un nuovo importante accordo sul territorio della Confederazione Russa. Commissionato da MosVodoKanal, la principale società di pubblica utilità fornitrice d'acqua per la città di Mosca e area limitrofa suburbana, il progetto ha l'obiettivo di automatizzare i pre-esistenti impianti di pompaggio e ottimizzarne il consumo energetico complessivo, mediante l'installazione di inverter Sinus e di soft-starter serie Asa e Asac di Elettronica Santerno.
Gli inverter Sinus Penta sono di tipo universale a 5 funzioni (Inverter Frequency Drive, Vector Torque Control, Field Oriented Control, Synchronous, Regenerative) con potenza fino a 3000 kW in soluzione stand-alone e cabinet. Gli inverter Sinus M a doppia tecnologia di controllo – vettoriale sensorless o V/F – hanno una gamma di potenze da 0,37 a 22 kW, sono dotati di modulo di frenatura integrato e tastiera remotabile intelligente.
«I lavori sono stati avviati alla fine del 2010 e subiranno un'accelerazione nel periodo primavera-estate 2011 in seguito al miglioramento delle condizioni climatiche sul territorio. Elettronica Santerno non può che ritenersi orgogliosa di questo nuovo traguardo sia in termini di partnership sia di prodotto, considerando che ad oggi sono stati richiesti oltre 30 inverter di varie taglie e modelli», ha dichiarato Franco Valentini, direttore marketing di Elettronica Santerno.
Oltre a Zao Santerno, società del gruppo attiva sul territorio nella progettazione, ingegnerizzazione, commercializzazione e assistenza post vendita degli inverter, il progetto coinvolge anche ELPK Saint Petersburg, azienda specializzata nella produzione di motori elettrici polivalenti e attrezzature di pompaggio e Signal-Electro, partner ingegneristico e installatore di prodotti Elettronica Santerno.