Medicina. Ormai da due anni risiede a Medicina la sala d'arme «Achille Marozzo», diramazione locale della più grande scuola di scherma antica d'Italia. L'istruttore, Jari Lanzoni, ha tenuto corsi in diverse altre sedi della Achille Marozzo, quali Genova, Teramo e Bergamo. Dal 2009 insegna presso la contrada San Giacomo di Ferrara, esportando anche là le discipline degli antichi maestri di Scrimia.
Proprio dal rapporto con la contrada ferrarese è nata l'idea di indire il torneo «Arte di Scrimia», competizione di scherma antica dedicata alla memoria di Mila Forni, prima allieva della scuola di scherma medicinese, tenutasi a Ferrara sabato 26 e domenica 27 febbraio. Nonostante i numerosi partecipanti, la sede di Medicina è tornata a casa con una serie di riconoscimenti non da poco: Valentina Gardenghi, IIª classificata nella disciplina Spada e Cappa. Michela Raspanti, IIIª classificata nella disciplina Spada da lato. Andrea Camaggi, II° classificato nella disciplina Spada e Pugnale, ex  allievo della scuola medicinese e ora insegnante a San Lazzaro. Una menzione particolare va a Luca Sambini vincitore assoluto delle discipline Spada e Pugnale e Spada e Cappa. Prossima meta degli allievi è il torneo nazionale il 29 e 30 aprile e 1° maggio.