Con «Parole per l'Italia», anche «Coop for words» festeggia i 150 anni dell'Unità del nostro Paese. È dedicata infatti all'importante ricorrenza l'edizione 2011 del concorso letterario per scrittori e disegnatori under 36 – promosso da Coop Adriatica, Coop Consumatori Nordest e, da quest'anno, anche da Coop Lombardia – che ha preso il via martedì 1° marzo. Gli autori esordienti potranno dare spazio alla propria creatività, rivolgendo un pensiero all'Italia – quella reale, quella immaginaria, quella che verrà – e portando le proprie riflessioni sul significato dell'appartenenza; il tema del 150esimo anniversario dell'Unità sarà vincolante per la sezione post it, i brevi testi per blog, mentre i partecipanti alle altre tre categorie del premio – racconti brevi, poesie e fumetti – potranno trattare anche di altri argomenti.
Tutte le opere dovranno essere inviate al sito www.coopforwords.it entro il 30 aprile; una giuria di esperti selezionerà 40 lavori, 10 per ciascuna delle quattro sezioni. Il concorso è aperto ai giovani talenti che vivono in Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche, Abruzzo, e, dal 2011, anche tutta la Lombardia: sono queste, infatti, le regioni in cui operano, con 292 punti vendita, le tre Cooperative di consumatori promotrici del premio. Le opere inviate dovranno essere inedite e scritte in italiano. I racconti non dovranno superare le 5.400 battute, mentre per i post it il limite è di 1.500 caratteri; le poesie potranno contare al massimo 50 versi; per i fumetti, infine, sono ammesse non più di due tavole di formato A4. Tutte le informazioni e il regolamento sono riportati sul sito www.coopforwords.it.

I premi per i vincitori
Le 40 opere selezionate dalla giuria di «Coop for words» 2011 confluiranno in un'antologia, in distribuzione nei 292 punti vendita delle tre Cooperative – 160 di Coop Adriatica, 83 di Coop Consumatori Nordest e 49 di Coop Lombardia – e nelle 26 librerie coop in tutta Italia. Le premiazioni si terranno a settembre, nell'ambito del Festival della letteratura di Mantova. I quattro vincitori assoluti di ciascuna sezione del concorso, inoltre, avranno diritto a partecipare gratuitamente a un corso annuale di «Bottega Finzioni». I primi cinque selezionati di ogni categoria, invece, avranno i posti riservati per assistere alle Lezioni magistrali che «Bottega Finzioni» organizzerà nel capoluogo emiliano il prossimo anno, con alcuni tra i massimi narratori e sceneggiatori italiani. In premio per i primi cinque classificati delle sezioni storie brevi, poesie e post it, anche la possibilità di dare voce ai propri scritti nel corso di «Ad alta voce» 2011, la manifestazione di lettura e solidarietà che ogni anno a ottobre porta decine di protagonisti della cultura e dell'impegno civile a leggere in luoghi significativi di Bologna, Venezia e Cesena; i cinque migliori fumettisti potranno invece esporre le loro tavole sotto le Due Torri per «BilBOlBul» 2012, il festival internazionale dei balloon. Tutte le opere inviate saranno pubblicate sul sito.
 
La giuria e il comitato d'onore
I testi e i fumetti saranno valutati da una giuria presieduta dal poeta Salvatore Jemma. Ne faranno parte, inoltre, Alberto Bertoni e Niva Lorenzini, docenti alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bologna, Gianmario Villalta, direttore artistico del festival Pordenonelegge, e lo scrittore e giornalista Paolo Roversi. L'editor Andrea Plazzi, Bibì Bellini di Radio Città del Capo, ed Emilio Varrà dell'associazione Hamelin, organizzatrice del Festival internazionale del fumetto «BilBOlbul», si occuperanno invece della sezione fumetti.
Il concorso si avvale inoltre di un comitato d'onore, garante della qualità delle opere, del quale, quest'anno, entra a far parte anche lo scrittore e giornalista Michele Serra. Gli altri componenti sono lo scrittore e autore televisivo Carlo Lucarelli, i docenti della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bologna Roberto Grandi e Gianmario Anselmi, lo studioso ed esperto di fumetti Antonio Faeti, Luca Nicolini, tra i fondatori del Festival della letteratura di Mantova, e il consulente delle librerie.coop Romano Montroni.

Otto edizioni di «Coop for words»: 4 mila opere inviate
«Coop for words» festeggia quest'anno la sua nona edizione: dal 2002 – quando il concorso è stato lanciato per la prima volta – sono state presentate quasi 4 mila opere, tutte consultabili sul sito www.coopforwords.it, che si propone come finestra interattiva sulla scrittura giovanile. Lo scorso anno, al premio letterario hanno partecipato 487 autori, di un'età media di 27 anni, che hanno inviato 546 lavori: 243 poesie, 207 racconti, 58 fumetti e 38 blog. Le 40 opere vincitrici sono state raccolte nell'antologia «Mutamemoria», edita da Bohumil. Si sono classificati primi assoluti: il mantovano Michele Triboli (30 anni) per la sezione poesia; la veneziana Marianna Bonso (34 anni) per i racconti brevi; e due giovani residenti a Bologna: Fabio Zara (29 anni) per la sezione blog e Gabriele Peddes (24 anni) per il fumetto. Quest'ultimo, venerdì 4 marzo all'Ambasciatori, inaugurerà la sua mostra di disegni «Marginalmente», nell'ambito del festival «BilBolBul» 2011, dove sarà esposta anche «Memorie 45», la tavola premiata da «Coop for Words» 2010.