Faenza. Il centro trasfusionale faentino diventa il punto di riferimento per tutti i centri raccolta della provincia e sarà aperto tutte le prime domeniche dei mesi pari (febbraio, aprile, giugno, agosto, ottobre, dicembre). Già da domenica 3 aprile si potrà donare il sangue dalle ore 7.30 alle ore 11, anche su prenotazione. La riorganizzazione dell' Avis a livello provinciale si muove anche sul piano dell'aggiornamento e del miglioramento dei servizi. Si sta pensando di sostituire le tradizionali chiamate telefoniche ai propri iscritti, con l’invio di un messaggio Sms. Angelo Mazzotti, vice presidente del centro di viale Stradone 9, lancia un appello ai soci: “Oggi telefoniamo a ciascuno per chiedere la disponibilità entro due giorni a fare una donazione. Il servizio Sms avrebbe costi sensibilmente inferiori e, soprattutto, accelererebbe le operazioni di contatto. Il problema è che possediamo soltanto il 70 per cento dei numeri di cellulare dei nostri 2708 soci effettivi. Perciò facciamo un appello affinché tutti ci forniscano la loro disponibilità ed il numero di telefonino”.
Una volta attivato il nuovo sistema, ad ogni segnalazione d’urgenza l’Avis ricercherebbe nel proprio archivio dei donatori del sangue compatibili con il ricevente ed invierebbe loro un Sms. Col tempo, il servizio Sms rimpiazzerebbe anche la lettera “pro memoria” inviata ai soci che hanno già maturato l’idoneità alla donazione, passato il tempo minimo previsto dalla legge. Un'ottima idea per risparmiare e per velocizzare operazioni che potrebbero salvare vite umane.
Per informazioni: Avis di Faenza – viale Stradone 9 – tel. 0546-601098 – fa.avis@ausl.ra.it