Emilia Romagna. «Passione in moto nelle terre di Bologna», un week end, sabato 28 e domenica 29 maggio 2011, tutto dedicato ai motociclisti e alla scoperta dei panorami dell’Appennino bolognese. E questa la proposta della terza edizione dell'evento promosso dalla Provincia di Bologna e dalla Stai (Società turismo area imolese) in collaborazione con la Ducati. Il programma propone quattro diversi itinerari di varie lunghezze, che i partecipanti al raduno potranno scegliere nei due giorni dell'evento. I percorsi riguarderanno i territori di tre strade dei vini e sapori: “Colli d'Imola”, “Città, castelli e ciliegi”, “Appennino bolognese” e del club di prodotto “Appennino slow”. Ogni itinerario sarà descritto in un “road-book” consegnato ad ogni motociclista: un vero e proprio diario di viaggio riportante la traccia del percorso, i tempi di percorrenza previsti, i punti per il ristoro e le note turistiche su ciò che si incontrerà fra un tornante e l'altro. La partenza e l'arrivo avverranno in un luogo leggendario per le due ruote: l'autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola, dove la Ducati allestirà un grande stand nel paddock.

Questi i nomi dei quattro percorsi: “Rosso corsa” (fra le province di Bologna e Modena, nel cuore della “Terra dei motori”); “Scrambler” (sulle tracce della mitica monocilindrica che onquistò il cuore di tanti motociclisti. Un amore che si consumava proprio “piegando” sulle strade di questo itinerario fra panorami da cartolina); “Motogiro d’Italia” (attraverso il passo della Futa, leggendario passaggio obbligato delle gran fondo in vista del traguardo di Bologna. Lungo questa strada si sono scritte le prime gloriose pagine del motociclismo targato Ducati) e “Il mito Desmo” (sul filo del confine immaginario fra Emilia e Romagna, dove la passione per i motori si fonde con quella per la convivialità. Sono le strade di Fabio Taglioni, padre del motore bicilindrico desmodromico e del telaio a traliccio).
La Stai, che ha sede all'interno della torre dell’autodromo di Imola, curerà la logistica dell'evento e ha predisposto appositi pacchetti turistici per il soggiorno. Il programma dettagliato, che prevede anche gli immancabili appuntamenti conviviali, si può consultare sul sito www.passioneinmoto.it.
Ci si può iscrivere dal sito (ogni itinerario da un giorno costa 14 euro). Nell’iscrizione sono compresi tutti i servizi: dall’assistenza delle “motoguide” della Ducati, al pranzo, al materiale informativo. Chi acquista due itinerari per entrambe le giornate può accedere a tariffe speciali per il pernottamento nelle strutture alberghiere convenzionate: per questo occorre contattare la Stai (Società turismo area imolese): reservation@stai.it,  tel. 054225413.