Imola. Un ambizioso «Coast to Coast» è previsto per giovedì 26 maggio: da Cervia a Pisa Marittima, dall’Adriatico al Tirreno. L’iniziativa dell’associazione “Pedalando per Sào Bernardo” è stata presentata alla Casa delle Imprese. Nata nel 2008 da un gruppo di appassionati di ciclismo, l’associazione coniuga l’attività sportiva alla solidarietà. Con l’appoggio di Confartigianato Assimprese e della Bcc (Banca di credito cooperativo) ravennate e imolese, sostiene l’opera della missione fondata da padre Leo Commissari nella favela della metropoli brasiliana di San Paolo. Ci sarà un prologo domenica 22 maggio, quando il gruppo di ciclisti, in partenza da Imola, raggiungerà Cervia, così da toccare simbolicamente il mare Adriatico. La partenza vera e propria è fissata il 26 a Imola, con prima tappa a Camaldoli, da qui seconda frazione fino a Cascina, nel pisano, e la terza che toccherà il mar Tirreno, a Pisa Marittima, con ritorno nella stessa giornata a Firenze. Ultimo giorno domenica 29 con una faticosa Firenze – Imola, affrontando il Passo delle Futa.
“Gli ottomila euro raccolti l’anno scorso hanno permesso la realizzazione di un campo sportivo polifunzionale – ha spiegato Paolo Versari, organizzatore dell’iniziativa -, adesso i ragazzi della favela hanno una struttura dove poter giocare a calcetto, pallacanestro e pallavolo». Mentre scorrevano le immagini della nuova struttura con bambini brasiliani impegnati in un’immancabile partita di calcio, Versari ha spiegato come ora l’impegno sia quello di trovare qualcuno che li possa guidare in maniera professionale nell’attività sportiva. L’edizione 2010, che vide i ciclisti impegnati per cinque giorni nelle strade appenniniche dell’Italia centrale, vide la partecipazione di cinquanta atleti.
La giornata del 22 maggio, che prevede anche una visita al “Museo del sale”, a Cervia, è aperta a tutti i partecipanti, anche non ciclisti, le prenotazioni chiudono il 10 maggio.

Per informazioni e prenotazioni: Associazione «Pedalando per Sao Bernardo»: 054230335 – Paolo Versari: 3295479008 – Pietro Tronconi: 3358226008.