Imola. I sacchi per la raccolta porta a porta della carta vanno lasciati fuori nei tempi stabiliti. E’ quanto ricorda Hera, prendendo spunto dai controlli effettuati dalle Guardie ecologiche volontarie a Imola, secondo i quali sono in aumento i sacchi lasciati fuori in giorni sbagliati. Capita infatti che i sacchi azzurri vengano depositati all’esterno anche alcuni giorni in anticipo o successivamente al giorno stabilito di raccolta, risultando in questo modo abbandonati e contribuendo così a formare zone di accumulo che altre persone si sentono poi giustificate ad utilizzare, lasciandovi ulteriori tipi di rifiuti. A tal proposito, si ricorda che la giornata di raccolta è riportata in ognuno dei tagliandi che vanno allegati al sacco per avere il riconoscimento dello sconto nella bolletta dell’igiene ambientale. Il sacco va esposto quindi all’esterno la sera precedente, in quanto il giro di raccolta inizia nelle prime ore del mattino.
Il fenomeno è in crescita, diffuso e presente anche nelle zone dove sono collocati i cestoni utilizzati come punto di raccolta. Inoltre sempre più di frequente i sacchi azzurri distribuiti esclusivamente per la raccolta della carta vengono utilizzati per gettare anche altri tipi di rifiuti. Il Comune, Hera e le Gev richiamano quindi al rispetto delle regole: i sacchi conferiti nei giorni sbagliati diventano a tutti gli effetti rifiuti abbandonati, che contribuiscono al degrado della città, e in quanto tali sanzionabili. Per cercare di arginare l’ulteriore diffusione di questo fenomeno, dalle prossime settimane, in caso di riscontrata infrazione, le Guardie ecologiche applicheranno le sanzioni previste dal regolamento comunale che vanno fino a 180 euro. Si ricorda inoltre che, in tema di abbandono dei rifiuti, ad Imola Hera mette a disposizione dei cittadini il servizio di ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti: è sufficiente telefonare al Servizio clienti Hera 800.999.500 e concordare un appuntamento con l’operatore.