In bicicletta tra la natura della Bassa Romagna è la proposta del servizio Turismo dell’Unione dei Comuni, in collaborazione con l’associazione Cicloguide che accompagnerà e assisterà i ciclisti lungo i percorsi. Si comincia il 22 maggio con “Profumi di natura”, itinerario di interesse naturalistico e storico attraverso Lugo, Massa Lombarda, Bagnara di Romagna e Cotignola. Secondo appuntamento, il 29 maggio con “Storie e storie”, itinerario alla scoperta dei vecchi mestieri, dell’antifascismo, delle tradizioni gastronomiche, delle pievi romane attraverso le cittadine di Lugo, Fusignano, Alfonsine, Bagnacavallo.

Il programma degli itinerari
22 maggio: “Profumi di natura”, itinerario di interesse naturalistico e storico che tocca i Comuni di Lugo, Massa Lombarda, Bagnara di Romagna e Cotignola. Lunghezza del percorso, circa Km 39.
Il percorso
Partenza ore 9 dal Parco del Loto di Lugo direzione Massa Lombarda con arrivo alle ore 10. Sosta a Massa Lombarda, capitale della frutticoltura, per una visita guidata al Museo Adolfo Bonvicini, centro di documentazione sulla storia dell’agricoltura e della frutticoltura della Bassa Ravennate. Prima di rimettersi in sella sarà offerto uno spuntino di metà mattina. Da Massa Lombarda si prosegue per Bagnara di Romagna con arrivo alle ore 12. Qui si visiterà la maestosa rocca sforzesca col grande mastio, i loggiati perimetrali, il cortile centrale restituito all’aspetto rinascimentale con l’atmosfera di epoche lontane che ancora vi si respira (visita facoltativa). Al termine della visita i cicloturisti potranno consumare il proprio pranzo al sacco nel parco della Rocca. Lasciata Bagnara l’itinerario prosegue per Cotignola, passando per Barbiano. L’arrivo a Cotignola è previsto per le ore 14.30. Anche qui una piacevole sosta per la visita al Museo Varoli dedicato all’artista cotignolese Luigi Varoli (1889-1958), capo scuola di una numerosa schiera di artisti romagnoli e, a seguire, nel cortile della casa dell’artista, una gustosa merenda a base di frutta fresca. Da Cotignola si riparte alla volta di Lugo con arrivo al Parco del Loto previsto per le ore 17 dove si chiude l’itinerario con la presenza del Bio Marché – Mercato del biologico, organizzato dall’associazione Eco, la visita guidata al parco e una degustazione di prodotti tipici locali.

29 maggio: “Storia e storie”, vecchi mestieri, antifascismo, tradizioni gastronomiche, pievi romane sono i temi di questo affascinante itinerario che tocca i Comuni di Lugo, Fusignano, Alfonsine, Bagnacavallo. Lunghezza del percorso, circa Km 39.
Il percorso
Partenza ore 9 dal Parco del Loto di Lugo per raggiungere Fusignano, passando da Bizzuno. La prima sosta, intorno alle 10.30, è all’antico Mulino Calcagnini, di proprietà dell’artista/fabbro Giovanni Martini che vi ha ricavato una suggestiva bottega d’arte. Visita al mulino e spuntino di metà mattina. Da Fusignano si pedala poi alla volta di Alfonsine dove sarà possibile visitare il Museo della Battaglia del Senio che raccoglie immagini e testimonianze della lotta partigiana. Per il pranzo tradizionale romagnolo l’appuntamento è presso gli stand della Sagra delle Alfonsine, di fronte al Museo. Poi di nuovo in bicicletta verso Bagnacavallo, passando da Rossetta. La sosta bagnacavallese è prevista nel piazzale della splendida pieve romanica di San Pietro in Sylvis, con visita guidata alla basilica.
Da Bagnacavallo si riparte alla volta di Lugo con arrivo al Parco del Loto previsto per le ore 17 dove si chiude l’itinerario con la presenza del Bio Marché – Mercato del biologico, organizzato dall’associazione Eco, la visita guidata al parco e una degustazione di prodotti tipici locali.

Le biciclettate sono aperte a tutti e la partecipazione è gratuita. È necessaria la prenotazione all’ufficio Turismo dell’Unione: tel. 0545 280898 – turismo@comune.bagnacavallo.ra.it.