San Lazzaro di Savena. Erano appena rientrati dallo sciopero della mattina, per protestare contro i mancati pagamenti degli ultimi due mesi, i mancati pagamenti dei contributi e della sospensione della mensa interna, quando la direzione ha recapitato a mano, a tutti i lavoratori, una lettera con la quale comunicavano la messa in Cassa integrazione ordinaria a zero ore, dal 10 maggio fino al 10 giugno. Precipita quindi la situazione per i lavoratori, una situazione che potrebbe sfociare nella chiusura definitiva dell’azienda, aprendo prospettive di speculazione edificatoria nell’area Eurodent, che potrebbe rientrare nel Psc della Valle dell’Idice, che comprende proprio il comune di San Lazzaro. Venerdi 13 intanto, i lavoratori faranno una class action di ingiunzione di pagamento degli stipendi attraverso gli avvocati di Fiom-Cgil e Fim-Cisl. Inoltre come annunciato su questo sito, è stato comunicato che se verrà confermata la data, martedì 24 maggio, ci sarà l’incontro in Provincia tra azienda e sindacati con l’assessore provinciale Graziano Piantoni.