Bologna. Uno sciopero della fame per difendere la scuola pubblica. Giovedì 19 maggio 2011, dalle ore 18 fino a venerdì 26 maggio 2011, in via dè Castagnoli, genitori, rappresentanti di Istituto di Bologna e provincia, coordinamento presidenti Consiglio di circolo e di istituto, di Bologna e provincia, daranno inizio ad uno sciopero della fame a staffetta, con turni di sei ore, giorno e notte, per protestare contro i tagli di insegnanti, contro l’affollamento nelle classi, contro la perdita del tempo pieno, contro la disastrosa condizione della scuola pubblica, contro i finanziamenti alla scuola privata. Durante lo sciopero della fame, oltre agli studenti a alle associazioni, sarà a disposizione un “microfono aperto” per brevi interventi riservati anche ad artisti e attori. La settimana di protesta terminerà con una manifestazione provinciale che partirà proprio da via dè Castagnoli.