Ravenna. Fabrizio Matteucci (centrosinistra) è stato riconfermato sindaco e dopo la vittoria alle ultime elezioni del 15 e 16 maggio 2011 spiega i motivi della sua candidatura: “Questa vittoria netta ci consentirà di governare per altri cinque anni e di proseguire nel percorso per fare crescere la Ravenna di tutti che abbiamo avviato nella precedente legislatura”. Poi il primo cittadino spiega che non esistono più città speciali, non contendibili, da superare l’abitudine mentale che porta a dire “in Emilia Romagna se il centrosinistra che perde è una tragedia, se vince è un fatto dovuto”.
“Voglio ringraziare chi ha contributo a questa vittoria – continua Matteucci – tutti i partiti che mi hanno sostenuto come candidato sindaco e che hanno ottenuto un ottimo risultato. Ringrazio di cuore i tanti cittadini che mi hanno dato una mano e che in questa campagna elettorale mi hanno sostenuto”.
Poi passa a mostrare i progetti futuri: “Spero di dare vita alla nuova giunta negli stessi tempi del 2006. Per quello che riguarda il mio lavoro di sindaco, le priorità sono quelle che ho indicato in campagna elettorale: la ripresa dell’economia, il lavoro, i servizi sociali e le opportunità per i giovani. Il fatto che abbia vinto non rende meno dura la testa dei problemi. Non saranno cinque anni in discesa. Anzi! La crisi economica continua a fare sentire i suoi effetti. Vogliamo e dobbiamo continuare ad impegnarci per dare una mano alle famiglie in difficoltà e per aiutare le nostre aziende ad agganciare la ripresa”.
Infine, interviene anche sui temi del prossimo referendum del 12 e 13 giugno 2011 in cui “mi impegnerò perchè vincano i Sì contro le centrali nucleari, a sostegno dell’acqua pubblica e il legittimo impedimento”.