San Lazzaro di Savena. Giornata conclusiva del “Festival delle Scuole” dell’Itc Teatro, domenica 29 maggio. L’iniziativa, organizzata dalla compagnia del Teatro dell’Argine con nuovissimi compagni di viaggio italiani e internazionali, vedrà alle ore 17 la premiazione del Festival, durante la quale verranno premiati sia i vincitori dell’ormai storico concorso di Teatro, giunto con successo quest’anno alla sua undicesima edizione, sia i vincitori del terzo concorso di Arti visive. Per quanto riguarda il Concorso di Teatro, protagonista della giornata sarà la giovanissima Giuria, composta da ragazzi in rappresentanza di tutte le scuole in gara. I giovani giurati decideranno, a loro insindacabile giudizio, a chi andrà il primo premio in palio di 1.500 euro, che la scuola vincitrice si impegna a spendere nell’organizzazione di attività culturali destinate agli allievi. Nella stessa giornata saranno premiate con targhe e riconoscimenti anche le scuole seconda e terza classificata. Tutte le altre scuole saranno considerate quarte a pari merito. Oltre a questi premi decretati dalla giuria, la compagnia del Teatro dell’Argine assegnerà tre premi ad altrettante scuole per motivazioni speciali. Uno di questi tre premi è un riconoscimento intitolato alla memoria del Prof. Fabio Trentini, insegnante di scuola superiore per professione (presso l’Istituto Aldini-Valeriani di Bologna), insegnante e regista di teatro per passione, scomparso qualche anno fa in età prematura e che il Teatro dell’Argine vuole ricordare con questo premio come modello di insegnante pieno di entusiasmo per il suo lavoro e all’appassionato servizio dei ragazzi, un uomo che seppe usare gli strumenti del teatro, che amava profondamente, per stabilire una relazione, un livello di comunicazione diverso e più profondo con i suoi ragazzi.
Saranno premiati anche i vincitori del 3° concorso di Arti visive per bambini e ragazzi delle elementari, medie e superiori, sul tema Tutti i colori del mondo, promosso dal Teatro dell’Argine in collaborazione con Conad San Lazzaro. Saranno decretate le opere prima, seconda e terza classificata per ognuna delle categorie di età a insindacabile giudizio di una giuria di esperti, composta da Nicola Bruschi, artista (scenografo, pittore, condirettore artistico della compagnia Cantharide di Zola Predosa) e docente dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna; dal duo di giovanissimi ma già affermati fotografi PetriPaselli, vincitori di numerosi premi ed esposti anche a livello internazionale; e da Silvia Casturà e Salvatore Ammirati dei Laboratori Blu Sole, artisti e pedagogisti per le arti visive con esperienza pluriennale con bambini e ragazzi dentro e fuori la scuola. Numerosi i premi in palio nelle tre categorie di età: consolle videogiochi, corsi di teatro, telefonini, videocamere, abbonamenti a teatro e persino viaggi!
La cerimonia è aperta a chiunque voglia partecipare e rappresenta il momento culminante di un Festival che, giunto all’importante traguardo dei 11 anni di vita e alla sua prima edizione europea, ha dedicato un mese intero ai bambini e ai ragazzi e alla loro coinvolgente voglia di “fare teatro”, di incontrarsi, di scambiarsi esperienze: quasi 2.300 giovani attori che hanno calcato le scene, ben 133 compagnie partecipanti, provenienti da tutta l’Emilia-Romagna, che hanno presentato 125 spettacoli, di cui 23 in concorso.
Alle ore 21 gran finale: il Taastrup Teater presenta Inverted (Inversi), un atto poetico e comico sul sentirsi esclusi, stranieri, diversi, fuori posto. Uno spettacolo di clown dalla Danimarca adatto a tutte le età. Ingresso: 6 euro.
Informazioni: 051.6270150 – info@itcteatro.itwww.itcteatro.itwww.festivaldellescuole.ithttp://crossingpaths.itcteatro.it