Livorno. Bella prova quella disputata da Margherita Laurenti, unica atleta a rappresentare la Scherma Castel San Pietro ai campionati assoluti di Livorno. La prova di sciabola che ha impegnato la Laurenti è iniziata fin da subito in salita, poiché nel girone si è scontrata con atlete di società colosso come Roma, tra cui la Marzocca che è risultata prima classificata. Una sola vittoria in girone, che però le ha permesso di qualificarsi alle fasi eliminatorie, dove, nella prima diretta, incontra per la seconda volta la Ciaraglia, della Scherma Ariccia. Una gara molto bella, in cui Margherita ha tirato bene con grinta e determinazione, tanto che ha dato filo da torcere all’avversaria. La gara è stata tiratissima, ma la Ciaraglia ha messo a punto le ultime due stoccate decisive, vincendo 15-13 e fermando al ventinovesimo posto la corsa della Laurenti.  “Sono molto soddisfatto della prova di Margherita – ha commentato il maestro Alberto Cataleta – che non ha avuto molto tempo per allenarsi causa motivi di studio e inoltre ha ripreso quest’anno a tirare dopo un anno di inattività. Direi che classificarsi tra le prime 32 atlete in Italia ad una gara così importante e di così alto livello è davvero un buon risultato”.