Imola. Le rose della beneficenza sono prodotte a mano da Marta, una ragazza ipovedente di Imola che fa la volontaria presso l'Univoc. Si tratta di rose di carta crespa, di vari colori e forme, prodotte artigianalmente, formate da un sostegno di materiale ferreo e costituite da petali di carta sapientementi strutturati per formare una rosa molto simile a quelle vere. Queste rose, prodotte per la Festa del Lungofiume, si possono trovare da domenica 26 giugno presso lo stand Univoc (cupolotta due) nella zona delle associazioni presenti alla festa. Per poter prendere una rosa sarà necessario fare un'offerta il cui ricavato andrà alle attività dell'Univoc di Imola ed al nascente progetto associativo “Oltre gli schemi”. Un gesto di solidarietà ricompensato con un bellissimo dono. (m.p)