Imola. Il Patronato Fanciulli Sacro Cuore ha concluso l’attività di doposcuola con la rappresentazione dello spettacolo teatrale “Il piccolo principe” che l’associazione Tilt ha aiutato a realizzare. “La scelta di portare avanti il laboratorio teatrale durante il periodo scolastico è stata coraggiosa – afferma il Patronato -, dopo l’esecuzione dei compiti i ragazzi erano più interessati al ricreare le loro energie con il gioco, anche se si trattava di un solo giorno della settimana, ciò ha richiesto dedizione e… pazienza, ma ha premiato i ragazzi più dei responsabili, preoccupati del risultato, tanto da evitare molta diffusione dell’evento”.
Invece è risultato uno spettacolo molto bello; il tema del “piccolo principe”, importante per i messaggi che contiene è stato adattato negli episodi scelti che sono stati interpretati con semplicità e, da parte dei più piccoli con un candore disarmante e commovente che ha gratificato i genitori presenti. “Il laboratorio teatrale, che già avevamo sperimentato è particolarmente utile per la scoperta delle proprie potenzialità attraverso il gruppo: con l’accettarsi reciprocamente, riconoscendo le capacità non solo proprie, ma di ciascuno”.
“Riveste molta importanza nella nostra Opera la festa del Sacro Cuore che si celebrerà il 1° luglio alle ore 15.30 presso la nostra sede con l’invito a tutti coloro che ci sostengono, che nel tempo hanno vi hanno fatto parte in qualsiasi modo: come bambini del Patronato, come sostenitori o educatori del Patronato Fanciulle, poi Fanciulli, insieme alle Ancelle del Sacro Cuore che hanno segnato un tratto della storia di Imola: suor Maurina, suor Chiara, ed infine suor Margherita, il ricordo di quanto hanno donato con la loro presenza è ancora vivo in molte imolesi”.