Imola. Un paddock degno dei più importanti eventi motoristici, con hospitality stile Formula 1 per la “6 Ore di Imola”, gara clou del weekend a quattro ruote più importante della stagione. Ma assieme alle auto sulla griglia di partenza gli appassionati potranno ammirare anche il più alto numero di playmate mai riunite all’interno di un autodromo.
Sarah Nile, eletta “Playmate of the year 2010”, testimonial Dior, L’Oreal e Harley Davidson, è conosciuta dal grande pubblico per avere partecipato alla 10ª edizione del Grande Fratello, sarà la madrina della 6 Ore di Imola. Sarah Nile è stata inoltre la prima playmate Italiana con la quale il noto giornale PlayBoy ha sancito il ritorno nelle nostre edicole.
Se questo non bastasse, l’autodromo sarà “invaso” da una flotta di ben 54 conigliette di Playboy che vestiranno i panni delle grid girls.
Sulla pista invece Audi, Peugeot, Ferrari, BMW, Porsche, sono solo alcuni dei grandi nomi che si sfideranno a partire da venerdì 1 luglio fino a domenica, quando, esattamente alle ore 12 prenderà il via la “6 Ore”, unica prova italiana della “Intercontinental Le Mans Cup & Le Mans Series”.
Nella classe LMP1 (dedicata agli sport prototipi) si ripropone ancora una volta il duello Audi-Peugeot, con la casa francese decisa a prendersi la rivincita dopo la sconfitta alla recente 24 ore di Le Mans. Per entrambi i costruttori si tratta del debutto sulla pista di Imola, per cui è grande l’attesa nel vedere come questi due prototipi si adatteranno alle insidie del circuito del Santerno. L’Audi schiera due vetture per le coppie Bernhard-Fässler e Kristensen-McNish, mentre la Peugeot risponde con Bourdais-Davidson e la coppia tutta francese Montagny-Sarrazin. Lola, Zytek e Pescarolo saranno gli outsider di lusso, pronti ad approfittare di ogni eventuale errore che commetteranno i due costruttori favoriti.
Nella LMP2 tutti contro Greaves Motorsport, scuderia che gode dei favori del pronostico, essendosi imposta alla “24 Ore di Le Mans”: tredici le vetture che scenderanno in pista in questa categoria, tradizionalmente molto combattuta.
Nella categoria LM GTE PRO (per vetture gran turismo) i tifosi italiani avranno sicuramente gli occhi puntati sulla Ferrari F458 guidata da Giancarlo Fisichella e Gianmaria Bruni. Il “Fisico” fa parte del ristretto club di piloti che hanno superato i 200 Gran Premi in Formula Uno e arriva a Imola con la voglia di bissare il successo ottenuto a Spa. La Ferrari F458 di Fisichella-Bruni dovrà fare i conti con le agguerrite BMW e Porsche, senza dimenticare le altre Ferrari F458, Lotus e Aston Martin. Completano infine la entry list della 6 ore di Imola le vetture iscritte nella classi LM GTE AM e FLM (Formula Le Mans).
Il ricchissimo programma di gare è completato da altre categorie che scenderanno in pista: Radical Masters, Speed Series, CER e Formula 2000 Light.