Imola. Quinto Casadio ci ha lasciati. E’ deceduto in seguito ad un incidente stradale in via San Pellegrino a Villalta, nei pressi di Cesenatico mentre stava viaggiando verso Rimini.  L’incidente è avvenuto poco dopo le 9 di venerdì 1 luglio. L’auto sarebbe uscita di strada finendo la sua corsa contro un muretto. Sul posto sono giunti i sanitari di “Romagna Soccorso” che non hanno potuto far altro che constatare il decesso. I rilievi sono in corso ad opera della polizia municipale, oltre ai vigili del fuoco e la polizia di Stato. Secondo le prime ricostruzioni non si esclude un malore, infatti non ci sarebbe nessun segno di frenata.
Quinto Casadio, nato nel 1927, è persona conosciutissima ed apprezzata nella realtà imolese. Nato a Brisighella da famiglia contadina si è poi trafserito a Imola nella prima infanzia. Da autodidatta s è laureato in Pedagogia, conseguendo poi l’abilitazione per l’insegnamento in vari ordini di scuole. Per oltre 20 anni è stato direttore didattico, battendosi per portare il tempo pieno a Imola. Impegnato politicamente prima nel Pci e poi nel Pds ha assunto vari incarichi, soprattutto di ordine amministrativo, in particolare nella veste di assessore comunale e provinciale. E’ stato tra i soci fondatori di Università aperta e d era impeganto attivamente in molte attività di carattere culturale e sociale. E’ autore di una miriade di libri: si è cimentato nella narrativa, nella critica e nella saggistica, in particolare di carattere storica. Era tra i principali studiosi del movimento cooperativo imolese.