Ravenna. Un’ordinanza emanata il 13 luglio 2011 dal sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci dispone il divieto di balneazione per motivi igienico-sanitari in un tratto di spiaggia di Lido di Savio, compreso tra la foce sud del fiume Savio e l’Osteria “Amarissimo”. Il provvedimento si è reso necessario a seguito della nota pervenuta dall’Ausl con la quale è stato informato il Comune della presenza, sopra i limiti consentiti, del batterio “Escherichia coli” nelle acque. In queste ore il Comune sta predisponendo la segnaletica di divieto nell’area interessata. La situazione verrà ripristinata non appena le analisi delle acque, effettuate ogni 24 ore, daranno risultati tali da rendere superata l’emergenza. Sulla costa ravennate sono in corso, da parte degli organi competenti, le ricerche per risalire alle cause che hanno determinato l'infestazione.