Riolo Terme. Provengono dalla Germania e dalla Francia, sono una quarantina, in gran parte giovani, e stanno trascorrendo una settimana con i loro “cugini” acquisiti dell'Appennino faentino. Infatti, fino al 6 agosto la giovane delegazione franco tedesca è ospite del territorio per continuare ad intensificare e promuovere i rapporti e gli scambi socio-culturali ormai esistenti da diversi anni. Il ricco e diversificato programma, che prevede visite ai tre comuni di Casola Valsenio, Riolo Terme e Brisighella ma anche ad altre città e territori vicini è stato organizzato dal Comitato gemellaggi dell'Unione dei comuni collinare.
Il giovane e dinamico gruppo, alloggiato presso l'Ippoverde di Riolo Terme in un campo montato dai volontari della Protezione Civile, prevede la presenza di 15 giovani più 3 accompagnatori tedeschi che vengono da Oberasbach città gemellata con Riolo Terme, a cui si aggiungono altri 17 ragazzi più 2 accompagnatori francesi che vengono dall'Unione dei comuni L’Aurance et Glane gemellata con quella dell'Appennino faentino. Inoltre nel campo sono presenti 10 ragazzi provenienti da Casola Valsenio, Riolo Terme e Brisighella e di 3 accompagnatori e coordinatori del campo.
Questo importante momento di interrelazione internazionale è reso possibile grazie alla collaborazione dell'Ippoverde, dei Volontari della protezione civile, dei comitati di gemellaggio di Casola Valsenio, Riolo Terme e Brisighella, del Tennis club, l'Ars e della Pro Loco di Riolo.