Imola. Alla domanda, “a quale oggetto tecnologico non rinunceresti mai in vacanza?”, il 64% degli italiani ha risposto che non rinuncerebbe al cellulare o smartphone, subito seguito dalla macchina fotografica, dal Lettore mp3/4 e da pc portatili e palmari. Se qualche anno fa la vacanza era sinonimo di “staccare la spina” e “scollegarsi dal mondo”, secondo una ricerca Doxa per eBay.it, le cose sono cambiate. A quanto pare gli italiani non partirebbero mai senza mantenere il contatto con il proprio mondo e gli amici, senza postare aggiornamenti, senza mandare messaggi, senza condividere foto. Speriamo almeno senza rispondere alla mail di lavoro. La tecnologia è ormai diventata compagna di tutti i viaggi, e se una volta il cellulare in spiaggia non si portava per paura di perderlo, rovinarlo e buttarlo in mare, ormai è necessario per poter fotografare al volo, postare la foto, commentare e far morire di invidia colleghi e amici seduti davanti ad un computer a lavorare.