Casola Valsenio. Secondo appuntamento con la “Festa dei racconti dimenticati”. Dal 12 al 14 agosto, tre giornate dove, attraverso le arti dello spettacolo dal vivo, rivivranno per le vie del paese, dentro le vetrine dei negozi, nei ristoranti, e in luoghi da “favola” come il Parco del Cardello, il Giardino delle Erbe, il lungofiume e la Badia di Susinana in terra di Toscana, storie di magia, di luoghi ritrovati nella memoria, incrociate con esperienze di altre regioni. Tanti artisti si ritroveranno a condividere spazi e luoghi portando la loro esperienza artistica: Ivano Marescotti, David Riondino, Francesco Niccolini, Arteteatro, Francesca Proia, Danilo Conti, solo per citare alcuni dei protagonisti di questa edizione. Teatro, poesia, drammaturgia, yoga, narrazioni, racconti interattivi, passeggiate notturne, laboratori e workshop si susseguiranno in una escalation divertente e bizzarra coinvolgendo le famiglie, i bimbi, i ragazzi e gli adulti.
Novità di quest’anno sono i workshop per ragazzi e adulti. Il 12 , 13 e 14 da segnalare il laboratorio di drammaturgia per imparare a scrivere fiabe per il teatro tenuto da Francesco Niccolini, insegnante della scuola Holden di Torino, nonché autore di numerosi testi teatrali e co-autore di testi di spettacolo con Marco Paolini e Lella Costa. Il 13 sarà la volta di una giornata dedicata la Teatro Kamishibai ad opera di Arteteatro di Varese, compagnia che da trent’anni si contraddistingue nel panorama nazionale per la loro attenzione e contaminazione fra rate visiva e teatro di figura, il 13 mattina ci sarà anche un atelier di yoga tenuto dalla danzatrice coreografa yogista Francesca Proia. Sul palco artisti come David Riondino e Ivano Marescotti. Nei ristoranti sarà possibile degustare i menù delle fiabe.

Per il programma completo clicca qui >>>