Bologna. Un premio particolare ad un “fedelissimo” collaboratore dei carabinieri: il cane antidroga Mustafat, in forza al Nucleo cinofili carabinieri di Bologna. Martedì 8 agosto la cerimonia in cui è stata formalmente riconosciuta la brillante carriera, più volte salito alla ribalta nelle cronache per la sua instancabile e proficua attività antidroga.
Mustafat è un Labrador nero, che quasi 9 anni. È arrivato al Nucleo cinofili di Bologna giovanissimo dopo un breve periodo di addestramento al Centro cinofili di Firenze e successivamente ha completato la fase addestrativa nel capoluogo felsineo, questa procedura ha ancora più rafforzato il legame simbiotico che lì ha legati e legherà per tutta la vita professionale del cane, ma anche oltre. E’ stato il primo cane di razza Labrador “arruolato” dall’Arma dei  carabinieri, che sino ad allora aveva utilizzato esclusivamente la razza Pastore tedesco. Dal suo primo impiego, il 15 settembre 2004, ad oggi ha compiuto oltre 550 servizi con una percentuale positiva elevatissima: il 75%.
Il simbolico premio, un foulard con i colori istituzionali dell’Arma a mo’ di collare, è stato consegnato dal comandante della Legione carabinieri “Emilia Romagna”, generale di brigata Vittorio Tomasone.