Bologna. Per il fine settimana di Ferragosto, nella nostra regione, si sono intensificati i controlli operati dalle forze dell'ordine. In città come al mare il lavoro si è concentrato sulla lotta all'uso di stupefacenti e alla guida in stato di ebrezza, ed al controllo della circolazione stradale.
Tra sabato 13 e martedì 16 agosto 2011, i carabinieri della Provincia di Bologna hanno predisposto una serie di servizi di controllo del territorio finalizzati a garantire una presenza costante di pattuglie sia in città che nel resto della provincia. Nelle ore notturne l’Arma ha rinforzato ulteriormente i propri ranghi con 10 equipaggi aggiuntivi per vigilare la circolazione stradale e pattuglie in borghese per controllare i punti nevralgici della “movida”, frequentati anche in estate.
In seguito a queste attività sono state arrestate 56 persone, quasi tutte in flagranza, per un ampio spettro di reati tra i quali principalmente spaccio di droga, rapine e furti. Questi i numeri delle scorse 48 ore, domenica 14 e lunedì 15 agosto 2011: 182 pattuglie impiegate per controlli alla circolazione stradale, 865 persone identificate, 830 veicoli controllati, 26 soggetti sottoposti a misure detentive domiciliari, due persone arrestate per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio e 24 persone deferite in stato di libertà, fra le quali 13 per guida in stato di ebbrezza, due per guida senza patente, due per porto di oggetti atti ad offendere ed una per furto, sono state rilevate 64 contravvenzioni al Codice della strada, due veicoli sono stati confiscati, sequestrati 10 grammi di oppio, 15 grammi di ketamina e 37 pasticche di Rivotril.
Un ritrovamento “eccezionale” di stupefacenti è avvenuto nella mattinata di venerdì 12 agosto 2011 quando un bolognese di 54 anni, mentre passeggiava con il proprio cane, ha trovato un chilo di hashish in un'aiuola del parco “Zanardi” a Casalecchio di Reno (BO).
Nella Provincia di Ravenna, il lavoro di Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza, Forestale, Polizia provinciale e Polizia municipale, uniti in un “servizio di ordine pubblico interforze”, si è concentrato principalmente nelle località balneari e nelle principali arterie stradali. Oltre agli ordinari controlli alla circolazione, che hanno coinvolto più di 200 veicoli, sono state registrate 18 contravvenzioni, 9 segnalazioni per il consumo di droghe, 3 sequestri penali di stupefacenti tra cui marijuana, anfetamine e funghi allucinogeni, il sequestro di una vettura con ritiro della patente al conducente per guida in stato di ebrezza, sono state contestate anche alcune violazioni in materia commerciale da parte di esercenti ed ambulanti della riviera. (Leonardo Bettocchi).