Imola. E’ iniziata lo scorso giugno e si concluderà in settembre la raccolta di firme per cinque referendum sull’attuale sistema di voto per Camera e Senato. Nel comitato promotore, tra gli altri, sono presenti anche Claudio Abbado, Renzo Piano, Inge Feltrinelli, Giovanni Sartori, Margherita Hack, Innocenzo Cipolletta, Domenico Fisichella, Umberto Eco. I cinque quesiti intendono abrogare le liste bloccate, il premio di maggioranza, la soglia di sbarramento al 2% e l’indicazione del candidato premier. Servono 500mila firme entro il 30 settembre in Cassazione per la verifica; poi spetterà alla Corte Costituzionale esprimersi sull’ammissibilità dei quesiti.
In caso di vittoria dei sì, la Camera sarebbe eletta con metodo proporzionale, senza premio di maggioranza e con una soglia di sbarramento al 4%. Il Senato verrebbe eletto su base regionale con metodo proporzionale, senza premio di maggioranza in collegi uninominali, con una soglia di sbarramento determinata dall’ampiezza delle Circoscrizioni.
A Imola è possibile firmare fino al 19 settembre nella Segreteria generale (via Mazzini 4 – 1° piano) e all’Urp (ex Informacittadino – via Mazzini, 16) per due quesiti: “Abrogazione totale della legge elettorale proporzionale con liste bloccate per il ripristino dei collegi uninominali” e “Abrogazione parziale della legge elettorale proporzionale con liste bloccate per il ripristino dei collegi uninominali”. Orari apertura Urp: dal lunedì al venerdì 8.30/ 13.00; martedì 8.30/ 13.00 e 15.00/18.00; sabato 8.30/12.30
Orari apertura Segreteria generale: dal lunedì al venerdì 8.30/13.00 e il martedì e giovedì 8.30-13 e 15-18.