Il fiume Po è diventato terra di nessuno. Manca infatti un sistema di vigilanza, presente invece nei Paesi del nord Europa che hanno una vera e propria Polizia fluviale. Massimo Becchi, del circolo Legambiente di Reggio Emilia, racconta come si stiano moltiplicando fenomeni di furto di imbarcazioni e di pesca abusiva con tecniche non consentite, come ad esempio l'utilizzo di elettrostorditori che causano la moria di pesce nel raggio di parecchi metri, o con reti a strascico.