Imola. “Sono pieno di aspettative per il campionato”, queste le prime parole del neo acquisto dell’Autosica rugby, il gallese Edward Bowden. Ma la conferenza stampa è stata anche l’occasione per il presidente, Massimo Villa, di presentare il nuovo direttore tecnico Giacomo Berdondini, che si è detto molto contento di avere sposato il progetto imolese che è tra i migliori dell’Emilia Romagna: “L’Imola Rugby in questi anni ha ottenuto risultati eccezionali, come la promozione in B e la fantastica salvezza, grazie ad un ottimo lavoro nel settore giovanile, che ha poi permesso di inserire i ragazzi del vivaio all’interno della prima squadra. Ora con l’arrivo di Edward bisogna cercare di sfruttare al meglio le sue qualità fisiche e tecniche per ottenere una crescita collettiva di tutto il rugby imolese”.
L’allenatore Guermandi ha definito Bowden la ciliegina sulla torta dell’Autosica, non solo a livello tecnico, ma anche sul piano umano: “Sono molto contento che sia arrivato uno straniero a Imola. Ha le qualità per dare una scossa nell’ambiente, con lui potremo compiere quel passo che permette di arrivare non penultimi, ma nella parte alta della classifica”.
Il presidente Villa ha sottolineato che l’obiettivo dell’Imola Rugby è una salvezza sicura: “Una volta raggiunta la quota minima di punti in classifica la società e i giocatori potranno pensare di togliersi altre soddisfazioni”.
La prima squadra con alcuni ragazzi dell’under 20 da venerdì a domenica sarà in ritiro ad Acquapartita dove Guermandi e Berdondini potranno cominciare a conoscere meglio i giocatori.