Dozza. In pieno svolgimento la XXXIII Biennale del Muro Dipinto. L’artista Riccardo Baruzzi è stato il primo nella giornata di mercoledì 14 settembre a lasciare il proprio segno sulle pareti di Dozza, in via De Amicis, sopra l’ex sede della Pro Loco, di fatto dando il via alla, in programma fino a domenica 18 settembre.
Poi a seguire hanno cominciato anche gli altri due artisti impegnati a Dozza, Karin Andersen, che lavora in piazza Zotti nella facciata del palazzo comunale e Bruno Benuzzi, sempre in piazza Zotti, in un muro di fronte al palazzo comunale.
Dal pomeriggio, hanno cominciato anche gli altri tre artisti presenti a Toscanella, ovvero Hemo, sul muro della pasticceria Berti, lato Bologna; Moneyless sulla facciata della Cassa di Risparmio di Imola e Paper Resistance su un pilone del nuovo centro civico comunale, in piazza della Libertà.
“Sono molto contento di poter partecipare al Muro Dipinto di Dozza, un luogo carico di storia e di suggestioni per quanto riguarda la pittura. A questo si accinge anche una certa emozione perché per me è la prima volta che dipingo davanti al pubblico, su uno spazio esterno” racconta Riccardo Baruzzi, mentre si accinge a salire sulla piattaforma elevata che lo porta all’altezza desiderata. “Dipingerò una struttura astratta, che coinvolgerà e terrà conto sia degli elementi presenti sulla facciata, come l’antenna e le tubature esterne sia degli affreschi già presenti negli spazi vicini a dove intervengo – aggiunge Baruzzi -. Il mio affresco è stato studiato proprio in rapporto con le altre opere già presenti”.

Sessione notturna
Intanto cresce l’aspettativa per la sessione di giovedì 15 settembre, quando per la prima volta dipingeranno anche in notturna. Si chiama infatti “Luce ai Muri”, la sessione notturna, in collaborazione con la ditta di Toscanella “Progetto Luce”, che vedrà gli artisti dipingere dalle 20.30 alle 23.30. Lo scopo è quello di poter dare l’occasione anche a chi di giorno lavora di poter seguire in diretta l’evento. Con in più anche una suggestione artistica. “L’idea ci è venuta durante l’esposizione in rocca, nel dicembre scorso, del modello in terracotta della ‘Madonna delle Febbre’, scultura del tardo ‘400 che secondo lo studioso Roy Doliner è da attribuire a Michelangelo. L’opera fu illuminata in modo molto apprezzato proprio dalla ditta ‘Progetto Luce’ di Toscanella – spiega Patrizia Grandi, direttrice della Fondazione Dozza Città d’Arte -. Crediamo che il dipingere di notte, con la giusta illuminazione, rappresenti un momento davvero suggestivo, capace di esaltare la pittura”.
“Le luci danno sfumature differenti ai colori e per gli artisti che dipingono è una situazione molto interessante dal punto di vista pittorico. Sono certa che sarà una bella esperienza sia per gli artisti che per il pubblico” conferma da parte sua Fabiola Naldi, curatrice della Biennale 2011.
Vista la seduta notturna, giovedì è possibile che alcuni artisti non lavorino al mattino, ma dal pomeriggio fino a notte. Poi venerdì si riprende “normalmente”, mattino e pomeriggio, in modo che a sera i lavori siano terminati, in vista dell’inaugurazione di sabato 17 settembre.

Eventi collaterali
Fra gli eventi collaterali, da segnalare: venerdì 16 settembre alle 18, l’inaugurazione in rocca della mostra “Aldo Borgonzoni (1913-2004) a Dozza. Muro Dipinto per l’Italia”; sabato 17 nel piazzale della Rocca, dalle 19 Gino Pellegrini che dipinge la facciata della caserma dei carabinieri e alle 20.30 lo spettacolo storico/musicale con la Fanfara della Scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri di Firenze; domenica 18 settembre, alle 11, l’inaugurazione nella Rocca di ambienti restaurati e alle 17, nel piazzale della Rocca la presentazione del libro per ragazzi “Quando i bambini disegnavano sui muri” con testi di Roberta Giacometti e illustrazioni di Agnese Baruzzi, per la collana “Ristoria” (Bacchilega editore). Infine, da segnalare lo speciale annullo postale del Muro Dipinto, disponibile sempre domenica, dalle 13.30 alle 19.30 nella loggia del palazzo comunale.

Ulteriori informazioni nel sito http://www.murodipinto.it/