Ravenna. In un incontro tenutosi a Roma tra i vertici di Fedagri nazionale e quelli del colosso assicurativo VH-Italia è emersa la volontà di diffondere in tutta Italia la convezione dedicata al mondo della cooperazione avviata nella provincia di Ravenna. Nell’ultima stagione estiva, infatti, gli agricoltori soci di cooperative locali hanno potuto affidarsi ad un’assicurazione grandine e pluririschio a prezzi convenzionati, realizzata grazie alla mediazione effettuata da Fedagri-Confcooperative Ravenna e la compagnia assicurativa VH-Italia. L'accordo prevedeva uno sconto sui premi assicurativi e l’applicazione di forme di copertura innovative e a costi contenuti rispetto alle normali tariffe di mercato, anche fino ad un 30% in meno. Il successo è stato immediato tanto che, dal marzo 2011, sono stati assicurati oltre 10 milioni di euro di prodotto attraverso le associate Assicofra e Saf. “Nello specifico – spiega Andrea Pazzi, direttore di Confcooperative Ravenna – la convenzione prevedeva una nuova formula assicurativa con franchigia del 20 o 30% decrescente per danni che superavano tali percentuali fino ad azzerarsi per danni pari al 60%. Il tutto ovviamente a fronte di una certificazione, rilasciata da Fedagri, che attestava il legame tra l’imprenditore agricolo e la cooperativa. Questa iniziativa è nata per stringere ulteriormente il rapporto con i soci. Fino a qualche mese fa infatti la cooperativa non aveva alcuna voce in campo assicurativo ed era il socio che, in modo autonomo, sceglieva la copertura più adatta alle proprie esigenze. In questo modo, invece, la cooperativa diventa soggetto attivo anche nella protezione del rischio consentendo ai propri associati prezzi più vantaggiosi a fronte di coperture di qualità elevata”.