Imola. La Regione ha deciso la proroga fino al 1° ottobre della possibilità di consegnare entro 60 giorni dalla erogazione di visite ed esami, e dal ritiro di farmaci con ricetta del Servizio sanitario, l’autocertificazione della propria fascia di reddito lordo del nucleo fiscale di appartenenza. Ad oggi sono oltre 35.000 i cittadini che hanno consegnato all’Ausl di Imola o alle farmacie i moduli di autocertificazione, ma da questo numero sono escluse le molte pratiche svolte e depositate presso Caf e Patronati.
E’ importante ribadire che quello del 1 ottobre non è il termine assoluto di presentazione delle autocertificazioni. Dopo il 1° ottobre sarà obbligatorio presentare la propria autocertificazione al momento della prenotazione delle prestazioni o al ritiro dei farmaci in farmacia (anche autocertificando sul momento), in caso contrario sarà assegnata la quota massima di ticket prevista. E’ fondamentale che i cittadini portino sempre con sé la copia vidimata della loro autocertificazione da mostrare ad operatori sanitari e farmacisti ogni qualvolta prenotano o richiedono un farmaco di fascia A. Un’ulteriore necessaria precisazione è che tutte le persone che hanno già certificato il loro diritto di esenzione totale (ad esempio gli invalidi oltre i 2/3, over 65 e under 6 con reddito di nucleo famigliare fiscale inferiore ai 36.152 €, i titolari di pensione sociale, ecc..) non devono presentare ulteriori autocertificazioni.
Per informazioni sulle fasce di reddito lordo del nucleo familiare fiscale, su dove andare per assistenza alla compilazione del modulo di autocertificazione e su dove consegnarlo è possibile telefonare al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033 033 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.30, il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.30 o consultare il portale Saluter  o il sito dell’Ausl di Imola.