Imola. Abrogazione “porcellum” e abolizione Provincie travolgono ogni aspettativa. “Voglia di cambiamento avanti tutta! Con oltre 1.300 firme nel circondario imolese per cambiare legge elettorale e altrettante per abolire le Provincie dalla Costituzione sono state superate ogni aspettativa”, si legge in un comunicato dell’Italia dei valori, che è stata fra le forze trainanti del comitato referendario, insieme a Sel, e corridore solitario nella proposta di legge popolare per l’abolizione delle Provincie. “La maturità democratica e la volontà di cambiamento degli imolesi è stata travolgente, lasciando sconcertati tutti ed in primis il Pd che non ha dapprima ufficialmente aderito al comitato promotore nazionale salvo dopo, come sull’acqua pubblica, nucleare e legittimo impedimento, issare le ‘vele’ sull’onda degli eventi. Anche in questa occasione la voglia di concretezza ha prevalso sulle ‘sottili strategie’ spesso incomprensibili, e la necessità di pronunciarsi chiaramente, qui e ora, è diventata inevitabile per molti dirigenti politici, meglio tardi che mai. L’Idv ringrazia gli amici di ‘Insieme per il Pd’ di Imola per il loro contribuito nella raccolta firme e per l’instancabile lavoro di rinnovamento dal basso del più grande partito del centro sinistra. L’augurio è quello di ritrovare tutti, senza se e senza ma, nel momento fondamentale del referendum: il raggiungimento del quorum!”.