Imola. Il 2011 è stato proclamato dall’Onu “Anno internazionale della Chimica” e rappresenta uno degli appuntamenti che le Nazioni Unite hanno creato nell’ambito del decennio dedicato all’educazione allo sviluppo sostenibile (2005-2014). Così l’appuntamento con “Le case della scienza” 2011 non poteva che concentrarsi su questo tema. La quarta rassegna dedicata alla cultura scientifica e tecnologica è prevista dal 29 settembre al 2 ottobre 2011. Un appuntamento innovativo, il cui nome fa riferimento a spazi accoglienti e alla portata di tutti i cittadini, giovani e non più giovani, adulti e bambini, realizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Imola, servizio Attività culturali in collaborazione con l’associazione ScienzaE .

Guarda il programma >>>

Pur inserendosi in un così importante contesto internazionale “Le case della scienza” terrà fede al suo obiettivo fondamentale e primario, ossia la valorizzazione delle realtà locali. “Nell’ideare questa manifestazione siamo partiti dal prendere atto del deficit che c’è nel nostro Paese nella promozione della cultura scientifica e tecnologica – sottolinea l’assessore alla Cultura, Valter Galavotti -. Un deficit che è presente anche nella nostra città che ha potuto contare su figure fondamentali e prestigiose come Francesco Alberghetti e Giuseppina Cattani, che tanto hanno fatto per lo sviluppo della nostra comunità ed a cui dedicare questa iniziativa”.
Nel programma 2011 non mancano i percorsi aziendali alla scoperta delle avanguardie produttive e le iniziative didattiche tra cui attività di gioco e sperimentazione, percorsi guidati e dibattiti tra amministrazione comunale, associazioni, sistema scolastico, universitario e imprese.
Informazioni: servizio Attività culturali – tel. 0542 602427 – ufficio.cultura@comune.imola.bo.it – Tel. 3392588666 – scienzae@scienzae.orgwww.scienzae.org.