Imola. Progetti sulla legalità e impegno civile. Sono questi i capisaldi attorno ai quali ruoteranno anche per il 2012 le Politiche giovanili dei Comuni del circondario imolese. Le singole amministrazioni comunali hanno deciso affidare la discussione al “Tavolo degli assessori alle Politiche giovanili”, che proprio in questi giorni sta elaborando le linee guida per il 2012.
“La collaborazione tra i Comuni – sottolinea Michele Filippini, coordinatore del Tavolo – ha permesso di superare le difficoltà che la stretta finanziaria sta provocando alle singole amministrazioni locali, arrivando a realizzare importanti progetti con il sostegno della Provincia di Bologna e della Regione Emilia Romagna. Per questo siamo orgogliosi di riproporre anche per il 2012 le esperienze già attuate nel corso del 2011, con la speranza di coinvolgere un numero sempre maggiore di ragazzi”.  
Tra i progetti attuati un buon successo ha avuto quello sulla legalità, intitolato “I giovani voltano le spalle alle mafie” che ha coinvolti in tutto 27 ragazzi provenienti da tutti i Comuni del circondario, 9 dei quali hanno partecipato, assieme a due educatori, ad un campo di lavoro a Polistena, nella Valle del Marro (RC), dell’associazione “Libera Terra” di Don Ciotti.
Un altro progetto finanziato nel corso del 2011 è stato il “Cinebus” che ha permesso l'acquisto di attrezzature per allestire un cinema itinerante con cui durante il periodo primaverile ed estivo si sono proiettati sul territorio diversi film sul tema della legalità e della lotta alle mafie. I progetti sono stati finanziati per 20.000 euro, dei quali 13.000 dalla Regione e 7.000 dai Comuni.  
“Sempre in tema di Politiche giovanili – continua Filippini – siamo qui a ribadire  l’importanza dell’impegno civile dei ragazzi e per questo rivolgiamo loro il nostro invito per l’adesione al Servizio civile volontario nazionale, che ha garantito a diversi giovani una esperienza diretta di impegno civile nei Comuni del circondario, a contatto con il lavoro quotidiano, le persone e le istituzioni più vicine ai cittadini ed ai problemi quotidiani di ciascuno di noi. Il bando per il 2012 scade il prossimo 21 ottobre e le domande possono essere presentate in ogni Comune”.