Mordano. Porte aperte alla stazione ecologica di via Zaniolo nelle domenice 2 e 9 ottobre. Proseguono le aperture straordinarie sul territorio promosse da Hera, in collaborazione con le amministrazioni comunali. Per l’occasione i cittadini che parteciperanno riceveranno in omaggio utili gadget ecologici fino ad esaurimento scorte.
Conferendo almeno 15 kg di carta, cartone, vetro/plastica/lattine, potranno scegliere una speciale tanica per la raccolta domestica degli oli alimentari usati o per gli oli minerali esauriti oppure un sacco di compost per concimare i fiori, le piante o l’orto domestico. Conferendo invece una batteria auto/moto o almeno due litri di olio vegetale o minerale oppure uno o più elettrodomestici a scelta tra tv/monitor, personal computer, lavastoviglie, lavatrice, stampante, fotocopiatore, videoregistratore, frigorifero, condizionatore, forno, ecc. potranno scegliere tra un ricarica batterie per pile, un tester per verificare la carica delle pile oppure una caffettiera in alluminio riciclato.
er tutta la mattinata gli operatori di Hera saranno a disposizione per rispondere anche agli eventuali dubbi sulle corrette modalità per effettuare la raccolta differenziata. L’iniziativa è dedicata ai cittadini residenti nel Comune di Mordano e per conferire i rifiuti è necessario avere con sé una bolletta Hera di Igiene Ambientale.
“Quest’anno stiamo proseguendo con le aperture straordinarie alla domenica delle stazioni ecologiche sul territorio e fino ad ora i risultati sono stati, questa iniziativa è particolarmente apprezzata dai cittadini – spiega Susanna Zucchelli, direttore Hera della Sot Imola Faenza -. Insieme all’amministrazione comunale l’obiettivo è di migliorare sempre di più i servizi messi a disposizione, per incrementare ulteriormente i già ottimi risultati raggiunti sulla raccolta differenziata a Mordano”.
“Abbiamo aderito volentieri a questa utile iniziativa di Hera – commenta il sindaco Stefano Golini -. Il Comune di Mordano è già a buoni livelli di differenziazione nella raccolta dei rifiuti (tra i più elevati nei comuni del circondario imolese con oltre il 60%), ma possiamo e vogliamo fare di più: chi già differenzia può fare meglio, e chi ancora usa poco gli appositi contenitori o non si reca all'isola ecologica, attraverso queste aperture domenicali con gadget può essere incentivato a farlo”.