Imola. “Una scuola italiana”, il film/documentario prodotto dall'associazione Asinitas Onlus, con la regia di Giulio Cederna e Angelo Loy sarà presentato venerdì 7 ottobre, ore 20.30, presso la sala “Bcc Città & Cultura”, in via Emilia 212 (centro storico). La proiezione è organizzata dall'associazione Trama di Terre/centro interculturale delle donne e patrocinata dal Comune di Imola. Il documentario racconta la realtà della Carlo Pisacane, una scuola materna di Roma al centro di grandi polemiche nel febbraio 2009 perché frequentata per la maggior parte da figli di immigrati. Attraverso le riprese di un laboratorio teatrale centrato sulla favola del “Mago di Oz” viene mostrata la vita quotidiana di bambini e bambine nati in Italia da genitori di diverse origini che crescono fianco a fianco rappresentando una speranza per l'Italia del futuro.
L'iniziativa, ad ingresso gratuito, è rivolta in primo luogo ad insegnanti, educatori ed educatrici ma è aperta anche a tutta la cittadinanza, e vuole essere un'occasione per stimolare un dibattito sull'intercultura a scuola e sulla ricchezza della nuova generazione di italiani che crescono insieme negli stessi luoghi pur se in Italia ancora si fatica a chiamarli “italiani”, perchè figli/e di genitori provenienti da ogni parte del mondo. Saranno presenti Cecilia Bartoli e Alessandra Smerilli, dell'associazione Asinitas Onlus che ha condotto il laboratorio di educazione interculturale presso la scuola Pisacane da cui è stato tratto il documentario.