Imola. “Sapori d'Italia” è il titolo scelto per il Baccanale 2011, la rassegna enogastronomica e culturale che si svolge ogni anno a Imola. In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, l'edizione di quest'anno, in programma dal 5 al 20 novembre 2011, sarà dedicata alla cucina italiana, senza dubbio uno dei fattori culturali che unisce il Paese.
“Il tema di quest’anno si sta rivelando molto stimolante e produttivo nella costruzione degli appuntamenti – sottolinea l’assessore alla Cultura e Turismo, Valter Galavotti -. Per questo, fin da ora possiamo garantire al pubblico la presenza di tante novità e sorprese, a dimostrazione di come la manifestazione sappia rinnovarsi anno dopo anno”. Il programma completo della manifestazione sarà disponibile sul sito www.baccanaleimola.it.

L'artista.

L’artista che ha realizzato l’immagine grafica per la rassegna Baccanale 2011 è Daniele Nannini, illustratore, autore di libri per ragazzi e progettista editoriale. Partendo dall'illustrazione pubblicitaria e dalla visualizzazione di progetti di architettura ed urbanistica, Nannini focalizza il proprio lavoro nella creazione di immagini destinate al mondo infantile, mantenendo come parte integrante della sua attività l'illustrazione per l’editoria e la pubblicità nonché la pittura. Nel 1988 ha vinto il “premio Andersen” come migliore illustratore per il libro “Animali compassati”. Nel 1992 la giuria di bambini del “premio Rodari” gli ha assegnato il secondo premio per il libro “Gira e scopri le strisce”. Ha realizzato mostre in Italia e all’estero tra cui “The exhibition of international children’s book illustrators “di Tokio e Nishinomya (1984 e 1989), la Biennale di Illustrazione di Bratislava (1987), il “premio Catalogna” di Barcellona (1990) e “Matite italiane” alla Fiera de Libro per ragazzi di Bologna (2000). Oltre a costituire l’immagine grafica dell’edizione 2011 del Baccanale, le opere di Daniele Nannini saranno protagoniste di una mostra personale alla Salannunziata dal titolo “Scimmie, umani ed altri animali”.

 

Alcune anticipazioni del programma 2011.

In occasione del centenario artusiano il museo di San Domenico ospiterà una serie di iniziative. Tra queste la mostra fotografica “Artusi 100×100” realizzata in collaborazione con Casa Artusi alla quale verrà affiancata un’esposizione di piatti in ceramica raku di Ermes Ricci ispirati alle ricette del grande gastronomo. Inoltre un incontro con Alberto Capatti che ha curato l’ultima riedizione de “La scienza in cucina” e lo spettacolo teatrale “L’Italia è servita”.

Durante il Baccanale verrà inoltre ricordato con una conferenza di Massimo Montanari il quarantesimo anniversario della fondazione della sezione imolese dell’Accademia italiana della cucina, associazione culturale fondata nel 1953 da Orio Vergani riconosciuta Istituzione culturale della Repubblica Italiana.

Nei tre fine settimana ritorneranno le mostre mercato: da “Sapori e saperi di oggi e di ieri” curato dalla Pro Loco a “Dalla terra alla tavola”con i produttori a vendita diretta organizzato dal Nuovo Circondario Imolese, a “Olimola” che, dopo il successo della prima edizione, proporrà nuovi percorsi tra la tradizione e l’innovazione nella filiera olivicola imolese. Le eccellenze regionali dalla Valle d’Aosta alla Sicilia affiancate a spettacoli, degustazioni e mostre di prodotti artigianali saranno infine protagoniste del “Mercatino Italiano” nella giornata di chiusura della manifestazione.

Tra gli spettacoli spicca per originalità e suggestione “Cristallofonia. La musica delle sfere”, un concerto sorprendente del musicista londinese Robert Tiso che si esibirà in brani di musica classica e contemporanea con uno strumento straordinario derivato dall’antica glassharmonica formato da oltre trenta calici di cristallo .

Saranno oltre cinquanta i menu di altrettanti ristoranti imolesi e del circondario tra i quali sarà possibile scegliere proposte sul tema della cucina italiana dal 1861 ad oggi.