Imola. Fine settimana intenso per l’Autosica rugby Imola, conclusosi però con la sconfitta negli ultimi minuti nella prima di campionato.
Ma andiamo con  ordine. Sabato 1 ottobre, alle ore 18, sono stati inaugurati nuovi spogliatoi. Il campo “Zanelli-Tassinari” si è riempito già nel primo pomeriggio: difatti dieci formazioni oldies si sono sfidate in memoria di Bebo Zanetti, rugbysta imolese scomparso nel 2007. Le partite sono state emozionanti e divertenti sia per i giocatori sia per il pubblico. Al termine del torneo l’inaugurazione degli spogliatoi con il taglio del nastro da parte del sindaco Daniele Manca. Alla cerimonia hanno partecipano anche gli assessori Raffaella Salieri e Lucinao Mazzini, Mario Spotti (presidente regionale della Federazione italiana rugby), il presidente dell’Autosica Massimo Villa e Saponelli, fiduciario del Coni.
I nuovi spogliatoi sorgono all’interno del centro sportivo Corso Bacchilega a margine della via Onorio II (dalla quale ha accesso) e dei due campi di gioco del rugby. L’edificio è costituito da un corpo centrale ospitante un locale magazzino, un deposito vano tecnico, l’infermeria e due spogliatoi arbitri dotati di locali docce e servizio, due corpi laterali speculari adibiti a spogliatoi atleti. Inoltre la nuova costruzione è dotata di un sistema a pannelli solari termici per la produzione dell’acqua calda ed il riscaldamento e di un sistema di ricambio forzato dell’aria. Gli standard di isolamento sono conformi alla recente normativa in materia di consumi energetici. La struttura può ospitare gare nazionali ed è accessibile alle persone diversamente abili. Per questo importante e innovativo progetto, che permetterà una veloce crescita del rugby imolese, il Comune ha stanziato 730.000 euro.
Ma veniamo alla parte agonistica, dove però è mancata un po’ di fortuna. Il caldo, quasi torrido, è fin da subito uno dei protagonisti dell’incontro. Le due squadre giocano alla pari e nessuna riesce a prevalere sull’avversaria. Parma passa in vantaggio con una meta dovuta ad un rimbalzo fortunoso, che premia un giocatore ducale. Gli emiliani commettono molti falli e l’arbitro fischia numerosi calci, che l’Autosica sfrutta per risalire il campo. Al 25’ arriva un giallo per il Parma. I romagnoli segnano una meta corale, che Di Rita finalizza dopo un’azione spettacolare partita dall’area imolese. Il parmensi tornano in vantaggio allo scadere del tempo grazie ad una ripetuta azione di mischia.
Nella ripresa l’Autosica riesce a segnare una meta con Nesi, lanciato in contropiede da una palla rubata da Bowden. Lo stesso Nesi trasforma il calcio piazzato.
I ducali non ci stanno a perdere il match e allo scadere del tempo regolamentare realizzano la meta del pareggio. Nei due minuti di recupero gli imolesi si fanno beffare subendo un calcio piazzato. L’Imola Rugby torna a casa con un misero punto e ne regala quattro agli avversari.
L’Autosica esce sconfitta e con molti rimpianti per i punti subiti nel finale. i romagnoli riescono a giocare pochissimi palloni e questo li penalizza notevomente. Il caldo asfissiante e probabilmente le gambe ancora stanche dalla preparazione si rivelano il vero punto debole dei ragazzi di Guermandi. Nonostante la sconfitta, l’Imola Rugby mostra  buone cose, che fanno ben sperare per il prossimi incontri. L’Autosica cercherà di riscattarsi domenica prossima al Zanelli-Tassinari contro il Pesaro Rugby.

Amatori Parma – Autosica Imola
Torri 15 Nesi
Fava 14 Di Rita
Gagliardi 13 Romano
Tanzi 12 Calderan E
Rancan 11 Villa
Orlandini 10 Calderan F
Torelli 9.  Santandrea
Pasini 8. Bowden
Marchini 7. Morsiani
Della Ragione 6  Calderan M
Coraci 5  Ansaloni
Bercelli 4  Olivato
Mitev 3  Glielmi
Bertozzi 2   Zini
Bersani 1. Roncasaglia

Nannini 16 Ferrari, entra per Roncasaglia al 41'
Musi 17 Monti
Bonatti 18 Ricci, entra per Zini al 76'
Bosco 19 Maiardi, entra per ansaloni al 82'
Letizia 20 Raspanti
Pattini 21 Lanzoni, entra per Calderan F 45'
Ciccarelli 22 Giacomoni

TABELLINO
1° tempo
18' 5 – 0  parma meta (15) ntr
25'          Parma giallo (11)
32' 5 – 7  Imola meta (di rita) tr (nesi)
40'12- 7  Parma meta (bersani) tr (14)

2° tempo
44' 12 – 14 Imola meta (nesi) tr (nesi)
51' 12-17 imola cp (nesi)
72' 17-17 parma meta (coracci) ntr
80' 20-17 parma cp (fava)