Dopo lo sciopero generale della Cgil contro la manovra finanziaria del governo i lavoratori del pubblico impiego e della conoscenza tornano in piazza per una giornata di mobilitazione nazionale “per difendere il lavoro e i diritti per un futuro dignitoso per il Paese”, come si afferma in un comunicao. Sabato 8 ottobre 2011 Fp e Flc Cgil manifesteranno a Roma, dalle ore 14, con un corteo da piazza della Repubblica fino a piazza del Popolo, dove si terranno gli interventi conclusivi dei segretari generali delle due categorie, Rossana Dettori e Domenico Pantaleo, e della segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso. “Pubblico è futuro” e “Senza il servizio pubblico sei privato dei tuoi diritti” saranno gli slogan della manifestazione che rappresenta anche l'occasione per lanciare la campagna “Siamo Stato noi” per le elezioni delle Rsu nel pubblico impiego, che si terranno il prossimo anno e che porteranno al voto oltre 3 milioni di lavoratori.

I provvedimenti del governo verso il pubblico impiego si concretizzano con il blocco, almeno per 4 anni, dei contratti nazionali e della contrattazione integrativa, con il blocco degli scatti nella scuola e nelle università, con l'ennesimo stop delle assunzioni, con il licenziamento dei giovani precari e con il peggioramento delle condizioni di lavoro. A questo si aggiunge il taglio delle retribuzioni, lo slittamento del Tfr da 6 mesi a 2 anni, il prelievo economico illegittimo solo sui redditi dei lavoratori pubblici e dei pensionati, l'innalzamento dell'età pensionabile delle donne del pubblico impiego.

“L'attacco ai lavoratori del pubblico impiego e della scuola – spiegano Mirella Collina e Nadia Cinti, segretarie generali Fp e Flc di Imola – non significa solo calpestare i loro diritti e peggiorare le loro condizioni, ma comporta anche una riduzione dei servizi alla persona che si ripercuoterà sui cittadini, a cominciare dai soggetti più deboli e questo mette a rischio la coesione sociale del Paese”

Per facilitare la partecipazione alla manifestazione a Roma, la Cgil di Imola organizzerà dei pullman che partiranno sabato 8 ottobre alle ore 7 dal parcheggio della Bocciofila, in via Saffi. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0542/605611, e-mail: im_cgil@er.cgil.it; www.cgilimola.it.