Bologna. Un anno di impegno per migliorare la qualità della vita delle persone disabili e delle loro famiglie, sei posti disponibili per tutti coloro che vogliano prestare servizio civile volontario presso la sezione bolognese della Uildm, l’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare. Sono ammessi al servizio civile volontario le ragazze e i ragazzi di cittadinanza italiana con età compresa tra i 18 e i 28 anni che presenteranno la candidatura entro il 21 ottobre 2011.Ogni volontario riceverà un compenso mensile di 433,80 euro a fronte di un impegno di 30 ore settimanali, e avrà copertura assicurativa. Inoltre, il periodo di volontariato sarà riconosciuto per l’inquadramento economico e il calcolo dell’anzianità lavorativa ai fini del trattamento previdenziale nel settore pubblico e privato.

Per l’anno 2011-2012, i volontari del servizio civile saranno chiamati a collaborare a un nuovo progetto a favore di 32 persone con grave disabilità, in particolare con patologie neuromuscolari, residenti nella provincia di Bologna. Sotto la supervisione dell’equipe multidisciplinare dell’associazione, i volontari contribuiranno alla realizzazione di interventi assistenziali personalizzati per favorire l’indipendenza, l’autonomia, la mobilità e l’integrazione sociale delle persone con disabilità e dei loro familiari. La Uildm di Bologna negli ultimi anni ha coinvolto con il servizio civile volontario 28 giovani, con i quali è stato possibile realizzare interventi socio assistenziali e sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche, attraverso l’organizzazione di eventi, come mostre e spettacoli di beneficienza, fino alla maratona della solidarietà Telethon.

Tutta la documentazione necessaria per candidarsi al servizio civile volontario presso la Uildm di Bologna è disponibile sul sito www.uildmbo.org. Per ulteriori informazioni contattare Uildm Bologna allo 051 266013, oppure tramite email: info@uildmbo.org.