Imola. E' partito il Censimento nazionale e al fine di promuovere la massima adesione alla compilazione su internet anche da parte di cittadini anziani, che potrebbero sentirsi meno portati all'utilizzo di questo mezzo, l’Amministrazione comunale ha chiesto collaborazione all’associazione Auser che si è resa disponibile a fornire un servizio di assistenza gratuita. La compilazione online del questionario (sul sito http://censimentopopolazione.istat.it) è consigliata in quanto ai cittadini risulta più semplice fornire le risposte: vengono proposte solo le domande a cui si deve rispondere, mentre nel cartaceo occorre saltare alcune domande e quindi serve più attenzione per non sbagliarsi; e allo Stato costerà di meno dal momento che i questionari inseriti su internet non necessiteranno di un ulteriore attività di inserimento informatico dei dati.

Dalla settimana prossima Auser sarà a disposizione dal lunedì al giovedì, dalle ore 8.30 alle 12 nella sede in Viale Amendola 8, all’interno dell’Ospedale vecchio. I cittadini che si presenteranno per la compilazione dovranno avere con sé il questionario ricevuto per posta e il codice fiscale dell’intestatario del questionario. Si ricorda che l’unico ufficio comunale che offre assistenza gratuita e al quale si può consegnare il questionario è il Centro comunale di raccolta-ufficio di censimento al Sante Zennaro, Via Pirandello 12, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 19 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13. Altri uffici comunali come l’Urp Informacittadino, l’Anagrafe, la Polizia Municipale, dove alcuni cittadini si stanno recando, non possono ricevere i questionari perché non autorizzati dall’Istat ad accedere al programma che rilascia la ricevuta a differenza degli uffici postali che invece fanno parte della “rete” predisposta dall’ISTAT per la gestione del Censimento e quindi sono tenuti a ritirare il questionario rilasciando apposita della ricevuta.

L’Amministrazione comunale, in un comunicato, ringrazia Auser per dimostrarsi concretamente sensibile e disponibile nelle iniziative rivolte alla popolazione anziana, e rivolge inoltre un appello ai giovani, esperti navigatori di internet, perché si facciano carico della compilazione on line per i propri nonni, genitori, zii, vicini di casa non dotati di computer.