Bologna. Coop Adriatica aderisce alla “Giornata europea contro lo spreco” del 15 ottobre 2011 ampliando il suo progetto “Brutti ma buoni”. La donazione di prodotti non riguarderà più solo frutta, yogurt e pelati, ma anche abiti, detergenti, quaderni, giochi e altri prodotti. Dalla prossima settimana, 17 ipercoop e un supermercato della Cooperativa in Emilia-Romagna, Veneto, Marche e Abruzzo, destineranno articoli tessili, detergenti, oggetti d’arredo, quaderni, utensili per la cucina – non più vendibili perché leggermente danneggiati o fuori moda, ma ancora perfettamente utilizzabili – ad associazioni e cooperative sociali che assistono donne, minori, disabili, stranieri e persone in difficoltà. L’iniziativa amplia l’ambito di intervento di “Brutti ma buoni”, il progetto di Coop Adriatica che dona invece i prodotti alimenti invenduti in 71 negozi. Entro la fine dell’anno, altri 3 supermercati si aggiungeranno alla donazione degli articoli non alimentari, per un totale di 21 punti vendita coinvolti; a ricevere le donazioni saranno le 110 Onlus che già oggi beneficiano di “Brutti ma buoni”.