Imola. Si chiama “Shop Tribù” ed è un progetto per il rilancio del commercio di vicinato, una vera e propria sfida ai mega centri commerciali, lanciata da Smau 2011 da Regolcom Srl, una giovane impresa romagnola fondata nel 2008 ospitata nello stand dell’Emilia Romagna (padiglione numero 4, stand numero E84), come una delle dieci start-up più innovative scelte dalla Regione per questa edizione del Salone.
Acquistare un prodotto da un portale e-commerce e ritirarlo subito nel negozio sotto casa, senza costi di spedizione e in sicurezza; offrire al commerciante la possibilità di entrare in un grande gruppo di acquisto, per ottenere condizioni di approvvigionamento da grande distribuzione organizzata. Il tutto sostenuto da un network di schermi digitali dedicato esclusivamente alla promozione dei piccoli e medi esercenti. E’ questo, in estrema sintesi “Shop Tribù”, il brand che Regolcom propone agli investitori e che ha già riscosso l’interesse di operatori di telecomunicazioni e istituti bancari.

Il sistema tecnologico
Il sistema, già in fase molto avanzata di sviluppo, sarà pronto per il mercato fra poche settimane e consente ai negozianti di organizzare con un unico strumento il proprio lavoro, dall’acquisto all’ingrosso alla vendita al dettaglio, passando per la comunicazione digitale multipiattaforma: web – outdoor tv e mobile.  Il gestionale raggiungibile in modalità cloud computing, ossia da qualsiasi accesso internet, da casa, dall’ufficio o dal negozio, si propone al pubblico come aggregatore di vetrine virtuali online con prodotti, promozioni, eventi e offerte giornaliere, e nasconde nel suo cuore un sistema Crm sul quale convogliano, grazie alle carte fedeltà e alla georeferenziazione degli utenti connessi al servizio, gli stili di consumo dei clienti.  Nuovo anche l’approccio di lettura delle carte che, dotate di QRcode, possono essere riconosciute dagli smartphone, grazie a un’apposita App, mandando in pensione anticipata i più onerosi e complessi terminali Pos. E per i negozianti più restii alla tecnologia ci saranno gli “Shop Angel”:  nuove figure professionali che curano la formazione dei piccoli esercenti con lo scopo di colmare rapidamente il digital divide che tarpa le ali a tante attività commerciali. Regolcom ha già cominciato la loro selezione e la loro formazione, prevedendone uno per ogni 50 esercenti abbonati al servizio Shop Tribù.

 
Regolcom
Regolcom nasce a Imola da un’intuizione dell’attuale presidente della società, Giuseppe Casisi che, nel 2004, pensa a un modo per cambiare le regole della comunicazione commerciale, unendo il Web e la tecnologia digitale per le insegne. L’idea viene concretizzata in un business plan e si fa notare all’edizione 2008 del premio Start Cup 2008. Grazie al piazzamento fra i finalisti Giuseppe Casisi ha la possibilità di fondare la sua impresa e lo fa insieme a fratelli, Davide e Fabio. Nel 2010 Regolcom presenta “VetrinAmica”, il primo servizio commerciale basato su piattaforma Sdn. In pochi mesi raccoglie oltre 70 adesioni di piccoli esercenti. Nello stesso anno l’azienda è fra le prime 100 migliori Start Up italiane ad esporre allo Smau.