Bologna. Un censimento delle specie arboree del canale Navile, dal parco di Villa Angeletti fino al Ponte della Bionda. A tale scopo Legambiente sta cercando volontari e tirocinanti. L'attività viene inoltre riconosciuta come tirocinio universitario (curriculare o formativo) e fa parte delle iniziative che verranno realizzate da Legambiente in collaborazione con il Centro servizi per il volontariato della Provincia di Bologna nell'ambito del progetto di rete “L'acqua tra passato e futuro” che vede impegnate Legambiente Turismo, Legambiente Setta Samoggia Reno e Legambiente Medicina nella realizzazione di una serie di iniziative di scoperta e valorizzazione del patrimonio storico e culturale del territorio provinciale.
Importante via di comunicazione fino alla metà del secolo scorso, il canale rappresenta una “linea verde”, una riserva di biodiversità facilmente accessibile. Oltre alle numerose specie animali (in particolare avifauna) che si possono incontrare lungo il corso del canale, è di particolare interesse un censimento delle specie arboree presenti lungo il corso del canale, in modo da poter realizzare una pratica guida a disposizione di turisti e cittadini, ma da consegnare anche ad associazioni, enti e istituzioni che si trovano lungo il suo corso.
L'attività dei volontari riguarderà l'identificazione e censimento delle specie arboree di maggior interesse lungo il percorso del canale: di ogni pianta verrà redatta una scheda con foto e informazioni principali (specie, dimensioni, età presunta ecc.). Il materiale così raccolto servirà per realizzare una pratica guida a disposizione di turisti e cittadini, ma da consegnare anche ad associazioni, enti e istituzioni che si trovano lungo il suo corso.

Per informazioni: Legambiente Turismo, tel 051-243080/3483697503 – portagalliera@legambienteonline.it.