Bologna. Per la democrazia sindacale, l'Usb protesta contro la decisione del sindaco Merola di stracciare l’accordo sulle relazioni sindacali. E’ partito così il secondo giorno di presidio con sciopero della fame in piazza Re Enzo. Ieri la protesta è stata caratterizzata dall’intervento di una delegazione Usb imbavagliata in consiglio comunale, e con la richiesta da parte del consigliere del movimento a 5 stelle, Massimo Bugani, di una urgente commissione consiliare. Di rimando, lanciata una petizione per il ripristino delle relazioni sindacali sulle politiche cittadine, alla quale hanno già aderito tanti cittadini e lavoratori che hanno firmato in centinaia direttamente al banchetto o nella petizione online. (e.a.)