Castel Bolognese (Ra). Il sindaco Daniele Bambi accompagnato dalla Giunta comunale hanno fatto visita al “Giardino tra i campi”, curato dall’appassionato Stefano Peroni presso la sua abitazione in via Alberazzo. La passione per la natura ha portato Peroni a “vedere le piante come opere d’arte e i loro mutamenti come emozioni da percepire. Così, la voglia di godere giorno per giorno dello spettacolo della natura” lo ha stimolato a trasformare una porzione di terreno dell'azienda agricola di famiglia a giardino. L'idea, che ha cominciato a prendere forma nel 1994, era quella di realizzare un giardino in cui ogni giorno dell'anno si potessero avere emozioni nuove e diverse, particolari da osservare e da gustare. L’obiettivo sembra davvero centrato dal momento che il “Giardino tra i campi” viene visitato da esperti ed appassionati, ma anche semplici curiosi, che vengono dalle più svariate parti d’Italia. Molte sono le varietà presenti nel giardino, specialmente di “Aceri”, “Liquidambar” ed “Hemerocallis”, che sono difficilissime da reperire in Italia. Molti arrivi vengono da Stati Uniti, Francia e Olanda. Negli ultimi tempi sono state incrementate le varietà di graminacee ornamentali, i test varietali, le prove di associazione e abbinamento e soprattutto è stata mantenuta al top la collezione di “Hemerocallis” con nuovi arrivi delle migliori varietà presenti sul mercato mondiale.

Peroni ha realizzato anche un sito, www.ungiardinotraicampi.com, contenente informazioni sulle collezioni più importanti di piante, gli elenchi e le descrizioni delle singole varietà che in tutto sono oltre duemila. Non manca la parte dedicata agli scambi di pareri e informazioni, così come la possibilità di prenotare visite, anche guidate, al Giardino. Il “Giardino tra i campi” ha anche trovato spazio su diverse riviste specializzate, tra cui la prestigiosa “Gardenia”.